rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia

"Licenziato dopo 30 anni per un errore": ascensoristi in sciopero in viale Strasburgo

A detta dei colleghi è stato accusato ingiustamente dalla sua azienda di aver commesso uno sbaglio nella compilazione dei documenti a conclusione di un intervento. Per solidarietà è scattata la protesta

Hanno incrociato le braccia questa mattina i 18 addetti alla manutenzione di ascensori e impianti dell'azienda Kone del comprensorio di Palermo-Agrigento-Trapani. Lo sciopero è durato tre ore, dalle 8 alle 11, con un presidio presso la filiale di Palermo di via Strasburgo, 333.

La protesta è scattata in seguito all'annuncio del licenziamento di un lavoratore, accusato - a detta dei colleghi - “ingiustamente” dall'azienda di aver commesso un errore procedurale nella compilazione dei documenti a conclusione di un intervento. La lettera di licenziamento è partita venerdì. “Un licenziamento del tutto immotivato. All'azienda chiediamo il reintegro del lavoratore. E' inammissibile che venga espulso dal mondo del lavoro un lavoratore che da 30 anni fa il suo dovere presso un'azienda e che ha comunicato verbalmente ai suoi preposti l'esito di un intervento effettuato a un impianto - dichiara il segretario della Fiom Cgil Palermo Francesco Foti -. Anche in audizione abbiamo ripetuto che la procedura è stata eseguita e portata a termine correttamente che tutto è stato comunicato anche verbalmente”.

La Fiom in giornata stabilirà le altre iniziative da intraprendere. I lavoratori che oggi si sono fermati sono gli addetti alla manutenzione degli ascensori presso i centri commerciali Conca D'oro, Forum e Centro La Torre, presso Tribunale, Telecom, Rai, Università, Questura, Asp e nei condomini. I lavoratori sono 10 a Palermo, 4 a Trapani e 4 ad Agrigento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Licenziato dopo 30 anni per un errore": ascensoristi in sciopero in viale Strasburgo

PalermoToday è in caricamento