Economia Porto Sant'Erasmo

Una pizzetta sul mare, Graziano aprirà un chiosco al porticciolo di Sant’Erasmo

Lo storico panificio di via del Granatiere si rinnova nel segno della tradizione puntando su gelati, granite, frullati, ma anche caffè e prodotti da forno. Il piccolo punto ristoro sorgerà nei pressi della scala che collega la passeggiata del Foro Italico al molo

La pizzetta più celebre (c’è chi sostiene sia anche la più buona) di Palermo nel posto più trendy - ora che è in atto un bel progetto di riqualificazione - della città. Una magia che diventerà realtà dalla fine di maggio quando Graziano, lo storico panificio di via del Granatiere, aprirà un chiosco al porticciolo di Sant’Erasmo.

Il famoso panificio ha partecipato e vinto un bando dell’Autorità Portuale di Sicilia per l’assegnazione di un chiosco di circa 40 metri quadri, con una cucina interna e una piccola parte coperta all’esterno dove verranno messi dei tavolini dove - con buona pace dei Dpcm - si potrà mangiare guardando il mare. Il piccolo punto ristoro si troverà nei pressi della scala che collega la passeggiata del Foro Italico al porticciolo della borgata marinara su cui ci sono gli occhi puntati, e non solo dal comune di Palermo. 

Nel moderno food store che con tutta probabilità si chiamerà “Graziano a mare”, non saranno vendute solo pizzette. Prima di tutto gelati - così come specificato dal bando vinto dalla famiglia di fornai - dal mattino alla sera, per un buongiorno vista onde.

La storica insegna si rinnova così nel segno della tradizione. Gelati, granite, frullati, ma anche caffè, biscotti, pizze, pasta e gli iconici prodotti da forno che hanno fatto di Graziano uno dei fiori all'occhiello della città. Una scommessa che dà continuità alla storia di una famiglia che, in un momento così difficile legato alla pandemia, non smette di crederci e di investire.

L’impronta giovane dei nipoti Graziano, al timone della nuova avventura insieme ai "grandi", si vedrà. Perché saranno previste anche attività extra realizzate in collaborazione con diverse associazioni artistiche e culturali palermitane. Una delle idee in cantiere sembrerebbe quella di sfruttare la vicina Villa Giulia per dei pic nic a base di finger food firmati dallo storico panificio di via del Granatiere che, in ogni caso, resterà il quartiere generale e dal quale arriverà gran parte della produzione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una pizzetta sul mare, Graziano aprirà un chiosco al porticciolo di Sant’Erasmo

PalermoToday è in caricamento