rotate-mobile
Economia

La multinazionale Bip apre a Palermo il primo centro di sicurezza informatica per aziende

Il nuovo hub punta a offrire un servizio innovativo per tutte le organizzazioni che hanno necessità di monitorare costantemente la sicurezza cyber dei propri utenti, dei propri dati e delle proprie infrastrutture tecnologiche

Bip CyberSec, il centro di eccellenza dell'omonima multinazionale, inaugura a Palermo il Re@ck Security Center, operativo 24 ore su 24. Il centro ha lo scopo di garantire la sicurezza informatica di aziende e istituzioni, generando una risposta attiva e in tempo reale agli attacchi cyber.

Inaugurato negli uffici di Bip di Palermo, il nuovo centro punta a offrire un servizio innovativo per tutte le organizzazioni che hanno necessità di monitorare costantemente la sicurezza cyber dei propri utenti, dei propri dati e delle proprie infrastrutture tecnologiche. 

La cybersecurity

La cybersecurity ha un ruolo sempre più importante nel contesto industriale e sociale: quello di garantire la continuità operativa delle aziende e la protezione delle informazioni e dei servizi dalle minacce cyber. Secondo il Rapporto Clusit 2023, la crescita del numero di attacchi rilevati dal 2018 al 2022 è stata del 60% (da 1 .554 a 2 .489); nello stesso periodo la media mensile di attacchi gravi è drasticamente peggiorata in termini di severità e di impatto (da 130 a 207). A partire dal 2022, il rapporto afferma che “l’Italia è nel mirino”, ricevendo ormai il 7,6% degli attacchi globali (contro un 3,4% del 2021). 

Il Re@ck Security Center punta a ridisegnare la struttura dei security operation center (Soc), mettendo a disposizione dei clienti l’expertise dei professionisti di Bip CyberSec, maturata in oltre 10 anni di lavoro a fianco delle più importanti aziende multinazionali nei principali settori d’industria. Ed è in grado di coniugare l’elevata esperienza e competenza dei propri professionisti, con l’innovazione tecnologica di Google Cloud. L’obiettivo è quello di creare un importante fattore differenziante: adottare tecnologie innovative per automatizzare la risposta agli attacchi cyber in modo da ridurre i tempi di reazione e aumentare l’efficacia della risposta in caso di minacce.

Il progetto di Bip nel Mezzogiorno, nato lo scorso anno, ha scelto come punto di partenza la Sicilia, dove ha già creato un team di oltre 250 professionisti, per offrire nuove prospettive lavorative e permettere lo sviluppo di competenze in ambito cyber, digital e innovation, valorizzando pienamente le potenzialità del Sud Italia. “Bip ha scelto il Sud e ha iniziato da Palermo - afferma Nino Lo Bianco, presidente di Bip -. Crediamo che il Mezzogiorno rappresenti un hub di talenti da valorizzare e coinvolgere in un progetto di sostenibilità e inclusione nel circuito di economie avanzate di aree rimaste finora ai margini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La multinazionale Bip apre a Palermo il primo centro di sicurezza informatica per aziende

PalermoToday è in caricamento