A Villabate apre discount Md: assunti 13 giovani dipendenti

Hanno un'età media di 32 anni: tre di loro sono del posto. Il supermercato ha una superficie di quasi mille metri quadrati e conta ben 129 posti auto

A Villabate apre un altro store Md. Questa mattina si è svolta l'inaugurazione. Si tratta del 92° punto vendita Md in Sicilia. Ecco alcuni numeri: si estende su una superficie 997 mq, di cui l’80% dedicato al food e conta ben 129 posti auto. All'interno si trovano: gastronomia, macelleria, panetteria. Tredici i dipendenti, di cui tre nuovi assunti del posto, dall'età media di 32 anni. Il nuovo punto vendita villabatese si trova in via Giovanni Paolo II, ad angolo con via Agnello Abate. 

Ecco gli orari di apertura: da lunedì a sabato 8:00-21:00, domenica 9:00-21:00. Dall'azienda fanno sapere: "Settimana importante all’insegna delle inaugurazioni di nuovi punti vendita per Md, da Agrate Brianza a Villabate in Sicilia, dopo l’apertura di Granarolo dell’Emilia venerdì scorso, di Battipaglia ieri, e in attesa del taglio del nastro di domani a Sarzana. Cinque nuovi punti vendita, di cui quattro diretti, a cui si aggiunge Agrate Brianza dell’affiliato Emmeci S.p.A., che portano a oltre 800 il numero degli store aperti da MD sul territorio italiano, incrementando di quasi 6.000 mq la superficie di vendita della catena. Dalla Lombardia alla Sicilia, passando per Emilia Romagna, Liguria, Campania: sono le ultime tappe di un piano di investimenti confermato a ottobre, benché già si profilasse il difficile periodo che stiamo vivendo: oltre 25 milioni di euro investiti nelle 5 aperture della settimana in grado di rendere ancora più capillare sul territorio la presenza degli store della Buona Spesa".

"Il piano di sviluppo della catena, sebbene rallentato dal lockdown - proseguono dall'azienda non si è mai fermato, seguendo le direttrici di: aperture in località medio-grandi, in posizioni ben servite e di facile accesso, investimenti immobiliari e infrastrutturali, attenzione all’ambiente, assunzione di personale locale, soprattutto giovani, scelta di fornitori del territorio. Scelte consapevoli di quanto sia importante per le famiglie poter fare la spesa vicino casa, ai prezzi più democratici possibili, senza sconti sulla qualità e in sicurezza in un periodo difficile come questo". 
 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento