Decathlon ci riprova, spunta l'ipotesi di un'apertura al Conca d'Oro al posto di Auchan

Il colosso dell'abbigliamento sportivo sarebbe in trattativa con il gruppo Conad-Margherita, che ha rilevato un'area di 9 mila metri quadri. Lo rivelano i sindacati, che chiedono l'assunzione dei 38 ex addetti in cassa integrazione. Uiltucs: "L'investimento passi dalla salvaguardia dei posti di lavoro"

Rispunta l'ipotesi di un'apertura di Decathlon a Palermo. Non in un immobile ad uso esclusivo, ma all'interno del centro commerciale Conca d'Oro. Il colosso dell'abbigliamento sportivo sarebbe in trattativa con il gruppo Conad-Margherita, che ha rilevato un'area di 9 mila metri quadri da Auchan.

E proprio in questo spazio potrebbe aprire Decathlon. Lo rivelano i sindacati che, appresa la notizia, hanno subito chiesto l'assorbimento dei 38 dipendenti Auchan finiti in cassa integrazione. L'azienda però avrebbe risposto picche. Da qui l'appello, "al sindaco della città metropolitana di Palermo", della segretaria regionale della Uiltucs Marianna Flauto "affinché s'intervenga in difesa dei lavoratori Conad-Auchan di fondo Raffo, al Conca D'Oro". 

"Sembrerebbe infatti confermato - dice Flauto - che Decathlon subentrerà nelle superfici di vendita ma non intende assumere tutti i lavoratori rimasti e aventi diritto. Questo non è il paese dei balocchi: chi vuole investire è il benvenuto, ma ciascun investimento deve passare dalla salvaguardia occupazionale nel rispetto del tessuto sociale di questa città". 

L'apertura di Decathlon a Palermo è attesa da tempo: l'anno scorso il Comune ha bocciato la riconversione dell'ex stabilimento della Coca cola a Tommaso Natale, negando il permesso di costruire alla Roberto Abate spa (azienda proprietaria del terreno), che avrebbe voluto realizzare un insediamento commerciale per venderlo al colosso dell'abbigliamento sportivo. "Decathlon - conclude la segretaria regionale della Uiltucs - sarà sicuramente un business importante per la società. Riteniamo che business e salvaguardia occupazionale si possano incrociare nell'interesse di tutti. Siamo pronti a sederci ad un tavolo di confronto con l'azienda".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento