Almaviva, Sky lascia Palermo: "Confronto urgente, 250 lavoratori per strada"

Il Movimento 5 Stelle chiede al governo nazionale di convocare un incontro sulla vertenza. Cinque deputati hanno presentato oggi una interrogazione parlamentare al Ministero del Lavoro e al Mise 

Una protesta dei lavoratori - foto archivio

Il Movimento 5 Stelle chiede al governo nazionale di convocare un tavola sulla vertenza Sky che, alcuni giorni fa, ha annunciato ai sindacati e ad Almaviva la cessazione dell'appalto 'servizi di customer care inbound' sul quale a Palermo sono impegnati oltre 250 lavoratori.

L'azienda ha fatto sapere e che "al termine del contratto, non vi sarà alcun subentro giacché questo verrà cessato unitamente alle attività in esso rese". I deputati Cinquestelle Adriano Varrica, Valentina D'Orso, Roberta Alaimo, Aldo Penna e Giorgio Trizzino hanno presentato oggi una interrogazione parlamentare al Ministero del Lavoro e al Mise.  

"Chiediamo al Governo di convocare immediatamente Sky per fare chiarezza sulle reali intenzioni dell'impresa ed intervenire di conseguenza - afferma il deputato nazionale Adriano Varrica - Ad oggi la stringata nota trasmessa ai sindacati, a poche ore dalla festa del lavoro, non fa alcun riferimento alla clausola sociale. Le modalità e i contenuti di questa comunicazione non sono all'altezza né di Sky, né del rispetto dovuto a lavoratori che, con professionalità, hanno gestito il loro servizio clienti sin dall'avvio dell'attività aziendale, 17 anni fa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

Torna su
PalermoToday è in caricamento