rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia

Dramma Almaviva, altro incontro a Roma: "Persi 100 milioni in 4 anni"

La società reagisce dopo l'occupazione della Cosmed: "Inammissibili forme di protesta che si collocano fuori dalla legalità, come quelle in corso a Palermo"

"Almaviva Contact giudica inammissibili forme di protesta che si collocano fuori dalla legalità, come quelle in corso a Palermo. Oltretutto, nelle stesse ore nelle quali le problematiche sollevate sono all’attenzione delle Istituzioni competenti". E' fuoriosa la reazione della società, che ha così commentato la "vivace" protesta dei lavoratori che ieri hanno "occupato" la sede di via Marcellini - la Cosmed - per dire "no" ai trasferimenti in Calabria. "Okkupata", "Lavoro e dignita'". "+ occupazione - delocalizzazione", "Tripi l'unico esubero sei tu", hanno scritto sugli striscioni esposti dai balconi. "La Società - si legge in una nota di Almaviva - assumerà ogni opportuna iniziativa a tutela della legalità, della continuità delle attività e della sicurezza delle persone che vi lavorano".

I lavoratori intanto hanno proclamato due giorni di sciopero (durerà fino a oggi), nelle due sedi di Almaviva a Palermo, dopo il nulla di fatto all'incontro del ministero dello Sviluppo economico sulla questione del trasferimento a Rende, dal 24 ottobre, dei primi 154 dipendenti collegati alla commessa Enel, in scadenza a fine anno. Negli scorsi giorni è stata respinta immediatamente la proposta dell'azienda che si è aggiudicata il servizio, l'Exprivia di Molfetta, che prevede l'assunzione di 130 full time o, in alternativa, di 260 lavoratori a quattro ore, al terzo livello e senza scatti di anzianità. Oggi è previsto un nuovo incontro al Mise.

E proprio dal ministero dello Sviluppo economico fanno sapere che c'è "grande attenzione sul settore dei call center e che si pensa all'attuazione di interventi idonei a contrastare il fenomeno della delocalizzazione e azioni mirate a mitigare l'impatto sociale provocato dalla profonda crisi che sta attraversando il settore". In particolare, spiega una nota, "sulla delocalizzazione, per rendere efficace la normativa in materia era stato inserito uno specifico emendamento nel Ddl Concorrenza. Dati i ritardi che quest'ultimo sta incontrando nell'iter legislativo, si è stabilito di intervenire con altro provvedimento. Si interverrà anche sul tema degli ammortizzatori sociali per il settore dei call center".

Il 17 ottobre scorso, i rappresentanti delle aziende committenti sono stati convocati al Mise. Il Ministro Carlo Calenda ed il Vice Ministro Teresa Bellanova sono stati perentori nell'indicare la linea di tolleranza zero del governo nei confronti di chi continuerà a procedere con modalità di gara che, permettendo aggiudicazioni a prezzi al di sotto dei livelli di retribuzione indicati dai contratti nazionali di lavoro maggiormente rappresentativi, consentono alle aziende fornitrici di applicare i cosiddetti "contratti pirata". Il Mise è da tempo "impegnato a gestire le singole crisi di aziende del settore, che continueranno ad essere trattate con incontri dedicati finalizzati alla ricerca di positive soluzioni di tutte le situazioni di disagio occupazionale anche in virtu' della recente approvazione della clausole sociale".

Intanto l'amministratore delegato di Almaviva Contact, Andrea Antonelli, ha così sintetizzato la situazione societaria."Al mese di settembre 2016, la Società Almaviva Contact deve registrare ricavi ridotti del 50% negli ultimi quattro anni, pari a 100 milioni di euro - mantenendo una forza lavoro di circa nove mila risorse sostanzialmente invariata - a fronte di uno scenario di mercato in continuo deterioramento, in presenza di una crisi del settore che ha comportato la chiusura di almeno quindici aziende negli ultimi ventiquattro diciotto mesi. E' il momento di decidere se seguitare ad attardarsi su politiche conservative senza speranza e logiche di stampo assistenziale o mettere in campo indirizzi di politica industriale, anche dolorosi se è necessario, che sappiano misurarsi con la presa d'atto di un mercato totalmente fuori equilibrio". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma Almaviva, altro incontro a Roma: "Persi 100 milioni in 4 anni"

PalermoToday è in caricamento