Economia

Almaviva, Fabi: "No alla macelleria sociale"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Oggi a Palermo corteo dei lavoratori di Almaviva da piazza Verdi a Palazzo D'Orleans, indetto da Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl Tlc, per chiedere un incontro con la presidenza della Regione per l'apertura di un tavolo dedicato sia regionale che ministeriale. Presenti alla manifestazione anche il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore comunale al Lavoro Giovanna Marano. “Più di mille lavoratori in piazza contro i licenziamenti Almaviva, chiediamo una presa di responsabilità da parte di Di Maio e di coscienza da parte del mondo della politica – dichiara Claudio Marchesini, segretario regionale Ugl Telecomunicazioni”. Giunge anche la solidarietà del sindacato dei bancari, la Fabi, per voce del suo leader in Sicilia, il coordinatore regionale, Carmelo Raffa, che aggiunge: “E' una macelleria sociale che deve essere assolutamente respinta, le istituzioni devono farsene responsabilmente carico adottando le giuste scelte condivise con le parti sociali a tutela dei livelli occupazionali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Almaviva, Fabi: "No alla macelleria sociale"

PalermoToday è in caricamento