Economia

Almaviva, esplode la bomba sociale: 4000 lavoratori a rischio

Nota di Italia dei Valori che si schiera a fianco dei lavoratori: “Siamo pronti a scendere in piazza, ci auguriamo che l’azienda e la Regione possano trovare presto un accordo e scongiurare il rischio della delocalizzazione"

Una protesta dei lavoratori Almaviva

“Ci auguriamo che l’azienda Almaviva e la Regione Siciliana possano trovare presto un accordo e scongiurare il rischio della delocalizzazione. Un rischio che sarebbe un autogol anche per la Regione considerando la possibilità che l’azienda trasferisca in Sicilia la sua sede legale”.

La nota prosegue con l’impegno di Paolo Caracausi, presidente della Commissione attività Produttive del Comune di Palermo, che sottolinea Caracausi: “Ci impegneremo anche in consiglio comunale perché sindaco e giunta collaborino al fine di tutelare gli oltre 4000 lavoratori palermitani che in questo periodo di profonda crisi rischiano il posto di lavoro”. La nota si conclude con Davide Licari, segretario provinciale di Palermo dei giovani di IdV: “Siamo sempre stati a fianco dei lavoratori e continueremo ad esserlo. Se ci sarà da scendere in piazza noi saremo con loro”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Almaviva, esplode la bomba sociale: 4000 lavoratori a rischio

PalermoToday è in caricamento