menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una recente protesta dei dipendenti Almaviva davanti a Palazzo Gamma

Una recente protesta dei dipendenti Almaviva davanti a Palazzo Gamma

Almaviva, Calabria più lontana: Exprivia "apre" ai palermitani

Arriva a Palermo una nuova commessa Trenitalia: consentirà di occupare 260 persone. E' quanto emerso nel corso del vertice al ministero dello Sviluppo economico

Una nuova commessa Trenitalia. Nuovi spiragli per Almaviva. Exprivia apre alla possibilità di assorbire ulteriori lavoratori palermitani della ex commessa Enel. E' quanto emerso nel corso del vertice al ministero dello Sviluppo economico sulla vicenda dei 60 dipendenti, destinati alla sede di Rende, da tempo in sciopero. L'azienda di Molfetta, che ha aperto una sede a Palermo dopo avere acquisito il servizio per la società elettrica, potrebbe dunque ampliare il numero dei lavoratori già inseriti nel proprio organico. Una nuova riunione è attesa, secondo fonti sindacali, per mercoledì prossimo al Mise.

“Accogliamo positivamente la notizia dell’arrivo a Palermo di una nuova commessa Trenitalia, che consentirà di occupare 260 persone, ma si tratta di una soluzione-tampone che non risolve le problematiche del sito, legate alla precarietà del settore dei call-center - dichiara Antonio Vitti, componente della segreteria nazionale dell’Ugl Telecomunicazioni -. L’azienda ha dichiarato che continuerà, per quanto possibile, a distribuire le commesse per garantire l’operatività del sito di Palermo cercando di compensare le perdite con azioni di efficientamento. Ma, purtroppo, tutti i più importanti contratti con i committenti sono in scadenza entro la fine del 2017. Occorre che le istituzioni intervengano, per porre fine a pratiche che rendono precario il futuro di Almaviva, e di tutti i lavoratori del settore, a partire dalle gare al massimo ribasso e dalle delocalizzazioni”.

“Nel corso dell’incontro – prosegue il sindacalista - abbiamo inoltre chiesto di individuare al più presto una soluzione con Exprivia per i lavoratori impegnati nella commessa Enel che hanno ricevuto la lettera di trasferimento a Rende, in provincia di Cosenza, soluzione per la quale nelle scorse ore c’è stato un incontro al ministero dello Sviluppo economico fra le aziende e rappresentanti del governo; abbiamo inoltre chiesto di verificare che vengano pagate regolarmente le spettanze dovute ai lavoratori. Sulla vertenza dei trasferimenti, attendiamo di essere convocati dal Mise".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento