Aeroporto di Palermo, accordo coi sindacati sull'handling: "Tutelati i lavoratori"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

E’ stato sottoscritto oggi il primo “Protocollo di sito” dell’aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo per il servizi di Handling, ossia i servizi “a terra” (come carico e scarico bagagli) dello scalo. A firmare le due società che ad oggi operano a Punta Raisi, ossia Gh Palermo e Aviapartner Palermo, e le organizzazioni sindacali Filt Cgil, Filt Cisl, Uilt, Uglta e Legea Cisal. “Si tratta di un atto di importanza strategica – dicono Gianluca Colombino (Cisal), Domenico De Cosimo (Ugl), Antonio De Bardi (Cisl) e Gaetano Bonavia (Cgil) – che tutela i lavoratori e dà garanzie sullo sviluppo dell’aeroporto. Il nuovo protocollo regolamenterà l’applicazione delle clausole sociali, alla luce della situazione peculiare di Palermo, evitando qualsiasi ipotesi di dumping sociale. La presenza al tavolo di tutti gli attori del settore di assistenza a terra per l’aviazione commerciale, oltre che di Enac e Gesap, sancisce la definizione di un quadro di regole chiaro e certo che dovrà essere osservato da tutti gli Handlers, presenti e futuri. In questo modo si tutelano soprattutto i livelli occupazionali e i lavoratori che hanno acquisito un’esperienza e una professionalità imprescindibili per chiunque voglia venire al Falcone-Borsellino”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento