Migliore, accordo tra azienda e sindacati: i dipendenti torneranno a lavoro

La Gieco srl ha dato l'ok per il reimpiego dei lavoratori del ramo amministrativo. Calabrò: "Siamo soddisfatti per l'utilizzo fatto degli ammortizzatori sociali. Non deve essere un meccanismo di assistenza, bensì di sussistenza"

Il punto vendita di Grande Migliore di viale Regione Siciliana

Siglato l'accordo tra la Gieco srl ed i sindacati per il reimpiego del personale amministrativo nel punto vendita di Grande Migliore di viale Regione Siciliana che aprirà nel giro di qualche mese. Torneranno a lavorare gli ex dipendenti, per cui era prevista la cassa integrazione di un anno dallo scorso marzo 2013.

Il segretario generale Fisascat Cisl Regionale Sicilia, Mimma Calabrò, esprime grande soddisfazione per il risultato raggiunto: "L'accordo raggiunto con la famiglia Bellavia rafforza l'importanza del verbale sottoscritto nel luglio 2012 che, ricordo, ha già permesso il reintegro di 80 unità lavorative a seguito dell'apertura dei punti vendita di Palermo e Trapani - poi continua -. Si è risusciti a salvaguardare anche le professionalità degli addetti al settore amministrativo-contabile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E sulla possibilità di assumere nuovo personale, la Calabrò ha sottolineato quella che reputa una necessità: "Dovranno essere attinti dal bacino dei cassa integrati della ditta Migliore, essendo obiettivo comune e condiviso quello di garantire la massima occupazione dei dipendenti. Accordi di questo tipo sono esemplari rispetto all'utilizzo che degli ammortizzatori sociali dovrebbe essere fatto, vuoi perché solo attraverso il reimpiego si è nella possibilità di ridare dignità lavorativa a tutti coloro che l'occupazione l'hanno persa, vuoi perché si allontana il rischio di trasformare l'ammortizzatore sociale in forme di sussistenza e non di assistenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Agrigento, violento scontro sulla Statale: un morto

  • Sue le serate più belle del nuovo millennio, Palermo piange per Darin "l'amico di tutti"

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Mafia, colpo al mandamento della Noce: ecco i nomi degli 11 arrestati

  • Il pm di Lecco Laura Siani trovata morta in casa, aveva lavorato anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento