A Caltavuturo un incontro su start up e innovazione

Si parlerà della SOTTOMISURA 6.2 “Aiuti all'avviamento di attività imprenditoriali per le attività extra-agricole nelle zone rurali” e dell’OPERAZIONE 6.4 c “Investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole - Sostegno per la creazione o sviluppo di imprese extra agricole nei settori del commercio, artigianale”.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sabato 24 agosto incontro informativo a Caltavuturo sui bandi Gal Isc Madonie con l’obiettivo di favorire le start-up giovanili e femminili e gli investimenti per lo sviluppo/innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali nei settori artigianali e commerciali. Il seminario è rivolto ad agricoltori (imprenditori agricoli), coadiuvanti familiari, persone fisiche e microimprese dei comuni facenti parte del Centro Stella di Caltavuturo che comprende Scillato, Sclafani Bagni, Polizzi Generosa, Vallelunga Pratameno e Valledolmo il cui responsabile è la dott.ssa Claudia Rubino (nella foto).

L’incontro si terrà presso l’aula consiliare del Comune di Caltavuturo e prenderà il via alle ore 18:30 Si parlerà della sottomisura 6.2 "Aiuti all'avviamento di attività imprenditoriali per le attività extra-agricole nelle zone rurali" e dell’operazione 6.4 c “Investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole - Sostegno per la creazione o sviluppo di imprese extra agricole nei settori del commercio, artigianale”. Con la Sottomisura 6.2, la cui dotazione finanziaria ammonta a 240.000 euro, verrà concesso un aiuto di 20.000 euro, a fondo perduto, a 12 nuove imprese giovanili e femminili di tipo extra agricolo nelle zone rurali (agroalimentari, artigianali e manifatturiere) al fine di consentire o contribuire all’avviamento di nuove attività.

Con l’Operazione 6.4C, la cui dotazione finanziaria è di € 1.125.000,00, sarà concesso un sostegno economico a fondo perduto, pari al 75% dell’importo complessivo di progetto (il cui massimale non potrà superare € 125.000,00), per lo sviluppo e l’innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali (agro-alimentari, forestali, artigianali e manifatturieri). I termini di presentazione delle domande scadono il 31 ottobre 2019 Per maggiori informazioni rivolgersi alla responsabile del Centro Stella di Caltavuturo dott.ssa Claudia Rubino (tel. 349-7931920) che riceve presso lo sportello agricoltura del comune di Caltavuturo tutti i venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00. E-mail cscaltavuturo@madoniegal.it

Torna su
PalermoToday è in caricamento