Economia

4U, c'è la svolta: contratto di solidarietà per 375 lavoratori

Si è concluso positivamente l'incontro a Palazzo delle Aquile con il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore alle Attività produttive Giovanna Marano e i sindacati: "Intesa trovata quando tutto sembrava perduto, adesso manca solo la firma"

Un recente sciopero dei lavoratori 4U

“Si intravede una possibile soluzione per i dipendenti del call center 4U”: così esordisce il segretario della Slc Cgil, Maurizio Rosso, a conclusione dell’incontro che si è tenuto oggi a Palazzo delle Aquile con il sindaco Leoluca Orlando, la 4U Servizi, i sindacati, l’assessore alle Attività produttive Giovanna Marano. Una possibile conclusione in senso positivo della vertenza che domani potrebbe essere formalizzata con la stipula di un accordo tra le parti. “Quando tutto sembrava di difficile risoluzione, arriva la possibilità di un nuovo contratto di solidarietà per i 375 dipendenti, che avevano  contratti attuali in scadenza  il 30 maggio e vivevano col timore di 175 licenziamenti già annunciati”, aggiunge Rosso.

Domani alle 13 ha 4U Servizi ha convocato i sindacati per concludere l’accordo nella sede di via Ugo La Malfa. “Dopo il colloquio di oggi possiamo ben dire che ci sono buone possibilità che l’accordo,  che mette in moto l’accesso ai contratti di solidarietà e che disegna un futuro per l’occupazione e il radicamento di questa azienda sul territorio, venga siglato – continua Rosso –. Ribadiamo il senso di responsabilità dimostrata nella trattativa della Slc Cgil, che ha sempre sostenuto la politica dei tavoli istituzionali e quindi del coinvolgimento pieno del Comune di Palermo per individuare le soluzioni che potrebbero dare una svolta alla vertenza. Auspichiamo per il futuro un tavolo permanente che possa produrre una politica industriale per questo settore dei servizi fondamentale per la città di Palermo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

4U, c'è la svolta: contratto di solidarietà per 375 lavoratori

PalermoToday è in caricamento