Cronaca

Ztl, Roccalumera (Pd Capaci): "Ci avete costretto ad usare la macchina ed ora volete pagata una tassa"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Più di quaranta amministratori si sono riuniti ieri pomeriggio, presso la sala consiliare del Comune di Carini, per discutere dei disagi dei pendolari, di migliaia di studenti e lavoratori dei Paesi di Isola delle Femmine, Capaci, Torretta, Carini, Cinisi, Terrasini.

La riunione è stata richiesta dal Comitato Pendolari Palermo Puntaraisi presieduto dal Segretario Pd di Capaci Salvatore Roccalumera, all’appello hanno risposto anche diversi sindaci su tutti Stefano Bologna Sindaco di Isola delle Femmine e Giovi Monteleone Sindaco di Carini.

Tutti insieme hanno firmato un documento dove chiedono di garantire almeno per tutto il 2016 e, comunque, sino al termine dei lavori previsti per il raddoppio, l’esenzione del costo del  PASS per accedere all’area della ZTL  a tutti i pendolari coinvolti nella chiusura del Passante Ferroviario, oltre all’introduzione di una fascia oraria dove non è necessario utilizzare il Pass per permettere di raggiungere il luogo di lavoro a tutti.

La maggior parte dei pendolari, infatti, viste le inefficienze e i tempi eccessivamente lunghi del servizio sostitutivo fornito da Trenitalia, preferisce raggiungere la città di Palermo utilizzando la propria automobile, con un sostanziale aumento dei costi a loro carico. A questi costi si aggiungeranno anche i 100 euro annuali per il pass che consente di accedere alla zona traffico limitato.

Roccalumera, Segretario Pd di Capaci, ha dichiarato che “Ogni grande città ha certamente il dovere di adottare disposizioni in materia di ZTL e ciò per gli indiscutibili benefici in termini di sicurezza della circolazione, di tutela della salute della popolazione e del patrimonio ambientale. Personalmente sono un convinto sostenitore di tutte le forme alternative di mobilità, tram, metropolitana e di tutti i lavori per il raddoppio ferroviario. Però, sono altrettanto convinto che le ztl dovevano essere approvate solo al termine dei lavori che interessano la metropolitana di Palermo. E soprattutto dopo aver realizzato una organica organizzazione della mobilità cittadina.”

Su proposta del Presidente del Consiglio di Carini si è deciso insieme a tutti gli amministratori di creare un coordinamento tra le varie amministrazioni, in modo da poter fare fronte comune all’interno dell’area metropolitana contro tutti i problemi che si presenteranno in futuro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl, Roccalumera (Pd Capaci): "Ci avete costretto ad usare la macchina ed ora volete pagata una tassa"

PalermoToday è in caricamento