Ztl, Comune e Amat al Cga: "Le motivazioni del Tar sono infondate"

I legali di Amat e Comune hanno presentato le memorie in cui replicano, punto per punto, ai rilievi posti dai giudici amministrativi che hanno sospeso l'introduzione delle zone a traffico limitato

I legali del Comune e dell'Amat hanno depositato oggi al Consiglio di Giustizia Amministrativa le rispettive memorie in merito al ricorso presentato contro il provvedimento del Tar che ha sospeso l'istituzione delle Zona a Traffico Limitato nel centro cittadino.

"Il ricorso - afferma il sindaco :Leoluca Orlando - era quasi un atto dovuto per rispetto e completezza di un percorso amministrativo e culturale per la vivibilità a Palermo. Un percorso necessario per ridurre l'inquinamento e perché si diffondano sempre più la cultura e la pratica della mobilità sostenibile". "La necessità di provvedimenti strutturali di limitazione del traffico come la Ztl - conclude Orlando - è confermata anche dagli ultimi dati sull'inquinamento, diffusi da Arpa, e dai costanti aggiornamenti sui flussi di traffico in centro città e sul loro impatto sulla qualità della vita in tutta l'area urbana".

I legali di Amat e Comune replicano, punto per punto, ai rilievi posti dai giudici amministrativi. "Il pagamento per l'accesso alle zone a traffico limitato - si legge nella memoria difensiva dell'Amat - non ha natura di tributo e neppure di prestazione patrimoniale imposta, ma costituisce una sorta di corrispettivo per l’utilizzazione particolare della strada". E inoltre, secondo l'azienda di trasporto pubblico, "il corrispettivo della utilizzazione della strada (ZTL) costituisce una delle voci con le quali l’Amat viene compensata per i tanti servizi che svolge". E ancora, nella memoria si legge che "non trattandosi di tariffe, di imposte, o di detrazioni, il corrispettivo previsto per l'accesso alla ZTL non doveva essere indicato nel bilancio di previsione".

I legali del Comune definiscono "infondate" le argomentazioni del Tar e sottolineano che l'amministrazione ha dato vita a diversi intenventi per il contenimento del traffico e dell'inquinamento che sono stati a costo zero per i cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento