menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna la Ztl e le multe fioccano, Confesercenti: "Reali esigenze dei cittadini inascoltate"

La presidente provinciale Francesca Costa tira le somme: "Mille multe nella prima serata di applicazione della zona a traffico limitato notturna" e sottolinea "la necessità di prorogare la sospensione già decisa per l'emergenza Covid, almeno fino alla fine di agosto"

"Mille multe nella prima serata di applicazione della Ztl notturna e già alla riattivazione dei divieti giornalieri, la scorsa settimana, molti automobilisti non erano in regola. E' evidente che sul riavvio del provvedimento ad agosto c'è molta confusione, ma che il Comune continua a fare cassa". A sollevare il caso è Francesca Costa, presidente di Confesercenti Palermo, che aggiunge: "Il Consiglio comunale ha bocciato la ripartenza della zona a traffico limitato, ma l'Amministrazione non ha alcuna intenzione di seguire queste indicazioni, né quelle delle associazioni, facendo ancora una volta pagare le conseguenze ai cittadini. Noi abbiamo più volte sottolineato la necessità di prorogare la sospensione già decisa per l'emergenza Covid, almeno fino alla fine di agosto, ma la Ztl è ugualmente ripartita e le multe fioccano. Una sospensione che stava permettendo ai commercianti, colpiti da una crisi senza precedenti, di recuperare qualcosa dopo il lockdown".

"E' chiaro che i palermitani non sono stati bene informati - aggiunge Nunzio Reina, responsabile dell'Area Produzione di Confesercenti - così come è chiaro che questa amministrazione pensa soltanto a fare cassa nonostante le reali esigenze di lavoratori e commercianti. La città è anzitutto dei cittadini, non dell'amministrazione che pensa addirittura ad allargare una Ztl che nessuno vuole". "Mentre il governo nazionale proroga lo stato di emergenza - sottolinea Massimiliano Mangano, responsabile dell'Area Commercio di Confesercenti Palermo - qui si pensa a riattivare la Ztl che già in epoca pre Covid aveva penalizzato le imprese. E' impossibile parlare di 'ripresa' per i commercianti, ma di certo la proroga della sospensione del provvedimento avrebbe dato qualche speranza in più a chi cerca, col proprio lavoro, di rimettersi in piedi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento