rotate-mobile
Cronaca

Ztl notturna, Confesercenti: "I disagi sono soltanto posticipati, pensare ai servizi"

La presidente Francesca Costa: "Trasporti, parcheggi e più controlli su strada non possono passare in secondo piano, per questo chiederemo un nuovo confronto con l'amministrazione comunale"

"Abbiamo apprezzato la disponibilità del sindaco Leoluca Orlando, che sul fronte della Ztl notturna ha mostrato un'apertura al dialogo, ma i disagi sono soltanto posticipati". A dichiararlo è Francesca Costa, presidente di Confesercenti Palermo, che aggiunge: "In attesa della partenza ufficiale si dovrebbe pensare a come far funzionare il provvedimento, attivando tutti i servizi necessari per non provocare i problemi che, come associazione di categoria, temiamo possano verificarsi. Trasporti, parcheggi e più controlli su strada non possono passare in secondo piano, per questo chiederemo un nuovo confronto con l'amministrazione comunale".

"Il rinvio della Ztl notturna - aggiunge il responsabile dell'Area Produzione, Nunzio Reina - non esclude la necessità di lavorare sul fronte della sicurezza. I problemi legati alla movida vanno contrastati con servizi di ordine pubblico che facciano sentire al sicuro i residenti e i commercianti del centro storico. Questi ultimi sono già in grave difficoltà per l'assenza di regole certe sul fronte del suolo pubblico e dei dehors, questioni accantonate e nuovamente rinviate".

"Con l'avvio della Ztl notturna - conclude Massimo mangano, vice presidente vicario e responsabile dell'Area Commercio di Confesercenti Palermo - dovrebbe essere data priorità ad altre esigenze che riguardano i negozianti del centro storico. A partire dalla modifica all'articolo 5 del Piano urbanistico commerciale, che consentirebbe anche in via Roma l'accesso alle medie strutture". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl notturna, Confesercenti: "I disagi sono soltanto posticipati, pensare ai servizi"

PalermoToday è in caricamento