Intrigo Ztl, tutto pronto tranne le telecamere: "Ignorata la legge, partenza da rinviare"

Si prevedono ricorsi a pioggia, e adesso spunta anche la questione della sorveglianza. Stefania Munafò, segreteria provinciale del Pd: "Avvio frettoloso, Amministrazione arrogante"

Un avvio "frettoloso", che metterebbe a dura prova la partenza della Ztl. Sta diventando un vero intrigo la vicenda più "calda" del momento, quella relativa alle zone a traffico limitiato. Proprio quando il count down sta per arrivare agli sgoccioli (questione ormai di giorni per lo "start" ufficiale) arriva un altro "warning". "L'avvio della Ztl a Palermo va sospeso e rinviato", tuona Stefania Munafò (segreteria provinciale del Pd, nella foto a destra) che focalizza la propria attenzione sui rischi che potrebbero derivare da un avvio frettoloso.

Insomma sarebbe tutto pronto, tranne però le telecamere. "I varchi di accesso alla Ztl sono 40 - si legge in una nota -. Attualmente solo 10 dispongono di telecamere e tutte sono nella Ztl 1 mentre non ci sono telecamere all'accesso della Ztl 2. Le 10 telecamere esistenti sono in manutenzione mentre per le altre è stata bandita una gara che non potrà essere espletata prima di giugno. In assenza delle telecamere saranno 40 i varchi presidiati dai vigili urbani. Due per ogni varco, uguale 80 per ogni turno e dunque 160 vigili urbani dedicati solo a questo".

"Il Comune ha deciso di ignorare la legge regionale ma anche la disposizione che assegna al consiglio e non alla giunta la competenza sul regolamento - insiste Stefania Munafò -. Leggi e regolamenti scavalcati saranno certamente elementi di ricorso a molte delle contravvenzioni elevate. Ma il sindaco di Palermo non vuole aspettare qualche settimana per mettersi in regola. Davanti al Tar è pendente un ricorso contro la Ztl con il rischio di un bel danno erariale se questo dovesse essere ammesso. Per quale motivo i palermitani dovrebbero rispettare il provvedimento comunale quando il Comune non rispetta la legge regionale?".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stefania Munafò-2-2Poi la chiusura: "E' assolutamente necessario rinviare l'applicazione della Ztl ad un momento successivo quando il Comune sarà veramente pronto con mezzi, strumenti, persone e organizzazione e nel frattempo ottemperare alle disposizioni di legge e magari conoscere anche l'esito del ricorso presentato al Tar onde evitare ulteriori disagi e marce indietro in corso d'opera. Fare partire questo provvedimento è come voler fare camminare un auto senza ruote. L'arroganza di questa amministrazione non ha precedenti, non si può tollerare che a farne le spese siano i cittadini ed a metterci la faccia per l'amministrazione siano i vigili urbani". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • Coronavirus, altri 65 nuovi casi in Sicilia: Palermo la provincia più colpita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento