menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ztl, 54 mila i veicoli che non potranno più accedere: "Altamente inquinanti"

Il dato emerge dallo studio effettuato dall'assessorato comunale alla Mobilità. Orlando e Catania: "Le zone a traffico limitato sono necessarie"

Saranno quasi 54 mila i veicoli altamente inquinanti che con l’introduzione della Ztl non potranno più accedere alla medesima area con una previsione di abbattimento delle emissioni da gas di scarico tra il 40% 50% trattandosi dei veicoli più obsoleti e quindi con maggiori emissioni. Sono questi i dati che emergono dallo studio aggiornato al luglio 2016 dei flussi veicolari effettivi nella citta di Palermo ed in particolare della zona della Ztl centrale compiuti dall’assessorato alla Mobilità.

Da questi dati emerge che su un complessivo parco veicolare circolante all’interno dell’area della “ZTL Centrale” pari a 232.771 veicoli al giorno (V/g) di cui 147.229 V/g di destinazione, con l’introduzione dei limiti di soglia relativi alla classe di omologazione, si ridurrà l’accesso ai veicoli per un totale di 53.789 V/g (15.449 V/g E0, 5.114 E1, 19.685 E2 e 13.541 Diesel E3) pari al 36% del totale dei veicoli destinati, con conseguente abbattimento delle soglie di inquinamento ambientale.

"È evidente - spiegano dal Comune - così come ha dimostrato lo studio dell'Arpa, la stretta correlazione tra la diffusione degli inquinamenti dovuti al traffico e il loro peso preponderante sull’area urbana della Ztl centrale e l’impatto positivo sulla riduzione dell'inquinamento determinabile dall’istituzione della Ztl centrale". “Questi dati – dichiarano il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla Mobilità, Giusto Catania - confermano non solo la necessità ma la potenziale efficacia di un provvedimento strutturale per la  limitazione del traffico, che è evidentemente la principale causa dell’inquinamento atmosferico ed acustico in città  e in particolare nella sua zona centrale".

Dal complesso delle elaborazioni eseguite in fase di redazione del PGTU (Piano generale traffico urbano), emerge un quadro macroscopico della mobilità di tutto il territorio del comune di Palermo che può essere riassunto con i dati riportati nella tabella seguente:


Flusso di auto nell'ora di punta (7:30-8.30) - 69.140
spostamenti interni al territorio comunale: 56.910
spostamenti di scambio e di attraversamento: 12.194
coefficiente medio di occupazione delle auto (persone/auto): 1.3
flusso di persone su auto nell'ora di punta (7:30/8:30): 74.000
flusso di passeggeri su mezzo pubblico su gomma interni al territorio comunale nell'ora di punta (7:30/8:30): 19.230
ripartizione modale dei spostamenti(solo auto private e mezzo pubblico urbano) interni al territorio comunale nell'ora di punta (7:30/8:30): auto privata 80%, mezzo pubblic0 20%
flusso giornaliero di auto: 898.352
flusso giornaliero di persone su auto 1.167.857


"È risultato - concludono dal Comune - che ogni giorno, il sistema urbano di Palermo è interessato da un flusso di autovetture pari a 898.352 (di cui 69.104 nell’ora di punta 07.30-08.30). Dei 69.104 spostamenti effettuati durante l’ora di punta, 56.910 effettuano spostamenti interni alla città e rappresentano, dunque, la mobilità interna dei residenti; i restanti 12.194 sono relativi agli spostamenti di scambio e di attraversamento del centro urbano".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento