Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Conto alla rovescia per il ritorno della Ztl diurna, Confesercenti: "Si pensi a priorità imprese"

Per la presidente dell'associazione, Francesca Costa "la sospensione si era rivelata coerente con il terribile momento che anche l'economia della città sta vivendo. I negozianti sono in ginocchio, molti locali non hanno più riaperto già dopo il primo lockdown"

Domani torna in vigore la Ztl diurna (resta sospesa quella notturna perchè c'è il coprifuoco dalle 22 alle 5 per l'emergenza Coronavirus). Gli umori alla vigilia della riattivazione non sono però dei migliori. Francesca Costa, presidente di Confesercenti Palermo, torna a sottolineare che "i negozianti sono in ginocchio, molti locali non hanno più riaperto già dopo il primo lockdown di marzo, in tanti fanno fatica a sopravvivere, ma oggi siamo alla vigilia dell'ennesima riattivazione della Ztl in centro e la sospensione si era rivelata coerente con il terribile momento che anche l'economia della nostra città sta vivendo".

"Da tempo - aggiunge Costa - ribadiamo l'importanza di andare incontro alle esigenze delle imprese che ricadono nell'area interessata, la quale condizione deve essere il più possibile compatibile con l'emergenza sanitaria, ma senza ulteriori penalizzazioni. Purtroppo, invece, si continua a rendere la mobilità più complicata, nonostante la presenza dei cantieri in centro e la difficoltà di utilizzo dei mezzi pubblici, il quale numero dovrebbe essere a questo punto notevolmente potenziato. Ci auguriamo - conclude Costa - che la stessa attenzione che viene dedicata alla Ztl sia riservata agli interventi rivolti alla ripartenza dell'economia cittadina, più volte in questi mesi messi in evidenza dalla nostra associazione in occasione del Tavolo di crisi e per la ripresa, e che rappresenta sul serio una priorità per tutte le attività produttive". 

Proteste per la riattivazione della Ztl anche da parte della Lega Giovani della provincia di Palermo,  che ha organizzato un sit in proprio domani alle 12 all'ingresso di via Roma, lato Piazza Giulio Cesare. "L'iniziativa che nasce in collaborazione con il gruppo consiliare Lega Palermo è rivolto a tutti i cittadini palermitani. Riattivare la Ztl in questo momento in cui il ponte Corleone è a scartamento ridotto, mentre tanti altri cantieri sono disseminati in città, è un vero e proprio attentato ai palermitani, oltre che un atto illogico che serve solo a fare multe ai cittadini. Noi non ci stiamo e domani manifesteremo, a fianco di cittadini e commercianti", dicono Elisabetta Luparello, responsabile provinciale della Lega giovani e Igor Gelarda,  capogruppo Lega a Sala delle Lapidi.

Articolo aggiornato l'1 febbraio 2021 alle ore 13,07 // Aggiuinta posizione della Lega

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conto alla rovescia per il ritorno della Ztl diurna, Confesercenti: "Si pensi a priorità imprese"

PalermoToday è in caricamento