Cronaca

Ztl, nuovo cambio di marcia del Comune: sì all'acquisto del pass "in differita"

La Giunta modifica il disciplinare tecnico, dando il via libera definitivo ai tagliandi da acquistare entro la mezzanotte del giorno d'ingresso che in precedenza erano stati stoppati. Sconfessata la linea dei vigili urbani, che frattanto hanno elevato 140 mila verbali

Un varco della Ztl videosorvegliato

Nuovo cambio di marcia indietro del Comune sulla Ztl. L'ennesimo. Con la delibera di Giunta numero 224 si dà la possibilità agli automobilisti di acquistare il pass giornaliero "entro le ore 24 del giorno in cui è stato effettuato il transito". Tradotto in soldoni, chi entra nella Ztl senza tagliando dovrà sanare la sua posizione entro la mezzanotte dello stesso giorno.

Così si legge nella delibera, che fornisce adesso "un'interpretazione modificativa del vigente disciplinare tecnico". Il disciplinare tecnico non è altro che il vademecum con tutte le disposizioni che regolano l'accesso alla Ztl. La Giunta, con questa correzione (che segue un atto d'indirizzo dell'assessore al ramo), ha messo nella sostanza una "pezza" al pasticcio che si è venuto a creare dopo lo stop ai cosiddetti pass "differiti". Ad annunciarlo era stata l'assessore alla Mobilità, Iolanda Riolo che - forte del parere dei vigili urbani - aveva spiegato che non sarebbe stato possibile attivare i tagliandi a posteriori "perché le telecamere non coprono tutti i varchi". Così disse Riolo a PalermoToday, confermando però che il disciplinare tecnico non era stato cambiato.

Adesso è arrivata la precisazione, nero su bianco. Di fatto sono state cambiate due parole nell'articolo 13 del disciplinare tecnico, che riguarda i pass temporanei. Un ulteriore chiarimento necessario per scongiurare eventuali ricorsi da parte degli automobilisti. Così facendo è stata sconfessata la linea della polizia municipale, che frattanto ha elevato 140mila verbali. E finora ha sostenuto che per consentire l'acquisto del pass a posteriori sarebbe stato necessario mettere prima in funzione la videosorveglianza in tutti i varchi della Ztl. Ad oggi infatti le telecamere sono in funzione in 5 ingressi, mentre quelli liberi sono una cinquantina. 

Il pass giornaliero "differito" - parecchio pubblicizzato dal sindaco Leoluca Orlando allorché è entrata in vigore la Ztl - permette quindi l'ingresso all'interno dell'area a traffico limitato per motivi di urgenza (raggiungere un ospedale ad esempio) a chi non è residente o non ha sottoscritto un abbonamento. Dando poi il tempo per mettersi in regola con l'acquisto del ticket. Ma evita in extremis la multa anche agli automobilisti che, consapevolmente o inconsapevolmente, violano le regole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl, nuovo cambio di marcia del Comune: sì all'acquisto del pass "in differita"

PalermoToday è in caricamento