"Falsa assemblea pubblica": gruppo di associazioni contro iniziativa del Comune su Ztl

Una sessantina di organizzazioni civiche, tra cui Addiopizzo: "Poche possibilità di produrre veri risultati, non parteciperemo. Bisogna istituire la Consulta sulla Mobilità". Orlando: "Spiegheremo perché servono interventi contro l'inquinamento"

A poche ore dall’assemblea cittadina "Palermo, piano d’azione contro l’inquinamento", promossa dall’amministrazione comunale, un "pezzo" di società civile prende le distanze dall’iniziativa. "Non parteciperemo perché si tratta di una ‘falsa’ assemblea, con poche possibilità di produrre veri risultati". E’ quanto si legge in una nota firmata dalle organizzazioni civiche che promuovono la campagna "Ora decido io, amministrare con i cittadini – Il nuovo statuto di Palermo". Una sessantina circa di associazioni e movimenti, tra cui Addiopizzo, Teatro Mediterraneo Occupato e il Comitato Bene Collettivo (che funge da coordinatore). 

“E' obbligo statutario del sindaco prevedere incontri periodici con la cittadinanza, non solo, quindi, quelli strappati a forza per situazioni emergenziali, come per questa vicenda delle Ztl. Il sindaco Orlando sa bene che le assemblee cittadine, estemporanee e 'sfogatoio', sono il luogo dove nel migliore dei casi si riesce soltanto a sentire lamentele e forse prospettare i problemi, pertanto non sono affatto la strada per trovare e fondare la soluzione giusta e soprattutto condivisa con la cittadinanza. Quella organizzata, poi, per la quantità e la tipologia di interventi programmati, per il pochissimo spazio lasciato al dibattito, non è certamente un assemblea cittadina. Qual è, quindi, il vero scopo quindi di questo incontro?”. Così scrivono le organizzazioni civiche, che chiedono al Comune l’istituzione delle Consulte civiche e in particolare di una Consulta civica sulla Mobilità.

“Noi presenzieremo con un rappresentante a questo 'illustre consesso' e saremo nello stesso tempo assenti, come ‘anime morte e vergini sbiadite’ – aggiungono le associazioni, rispolverando una citazione del sindaco all'indomani dell'ordinanza del Cga sulle Ztl - per chiedere ancora una volta al sindaco e al Consiglio comunale di approvare immediatamente la Consulta sulla Mobilità, richiesta da più di due anni e giacente come proposta di delibera all’ordine, insieme alle altre sette Consulte su fondamentali tematiche di interesse comune”.

L’assemblea cittadina organizzata dal Comune è stata fissata per le 15,30 presso l’Aula magna della facoltà di Ingegneria, in viale delle Scienze. "Sarà occasione – dice il sindaco Orlando – per spiegare la necessità di interventi che limitino ogni forma di inquinamento in città, a partire da quello atmosferico, e per condividere con la città le scelte che l'amministrazione intende portare avanti, col supporto anche scientifico di professionisti e studiosi. In discussione non sono e non saranno singoli provvedimenti, ma un piano organico e complessivo che riguarda il miglioramento della vita a Palermo".

L’assemblea cittadina sarà coordinata dall’assessore all’Innovazione, Gianfranco Rizzo. Ad aprire i lavori l’assessore all’Ambiente Sergio Marino; mentre le conclusioni sono affidate al sindaco Orlando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento