Lunedì, 22 Luglio 2024
Parcheggi

Zone blu cancellate, i pass rinnovati che non servono più saranno rimborsati con biglietti Amat

Sono 7.500 i posti dove adesso si potrà lasciare l'auto gratuitamente. I residenti in aree ancora a pagamento avranno diritto all'aggiornamento, gli altri potranno chiedere la restituzione di quanto versato, ma non riceveranno contanti. E c'è anche l'incognita del periodo di transizione dal vecchio al nuovo piano di sosta tariffata

I primi cartelli sono già stati adeguati con le zone A e B che hanno preso il posto delle vecchie zone P con i vari numeri. Nei prossimi giorni l'Amat provvederà alla zona C e alla cancellazione dei 7.500 posti con le strisce blu che diventeranno bianche. Ma oltre alle modifiche della segnaletica, c'è anche da mettere in moto la macchina per il rinnovo dei pass e per i rimborsi.

Sì, perché con le nuove regole della sosta tariffata in città, scattate dallo scorso primo febbraio, chi si ritrova con un lasciapassare ancora non scaduto per parcheggi prima a pagamento e adesso diventati gratuiti potrà chiedere la restituzione della somma spesa. "Il rimborso - chiarisce a PalermoToday Domenico Caminiti, direttore generale dell'Amat - sarà effettuato in titoli di viaggio come biglietti per bus e tram, pass Ztl, schede parcheggio. Non è prevista la restituzione di contanti".

A chi spetta il nuovo pass

Il problema non si pone per le vecchie P1, P3, P17 e P18 perché sono state totalmente abolite. Di conseguenza i pass di queste zone sono già decaduti, anche perché non c'è più bisogno di esporre un tagliando per il parcheggio in quei perimetri. Mentre è più complicato districarsi per coloro che avevano un pass per le P5, P8, P9, P11, P12, P13 e P17, che in parte ricadranno nelle nuove A, B e C e in parte spariranno. Un esempio per tutti: via Generale Arimondi era nella vecchia P9, adesso è per una fetta zona A e per l'altra zona bianca. I residenti dell'ormai zona A avranno diritto al rinnovo del permesso a differenza di quelli che risiedono in zona bianca. Questi ultimi se avevano un pass ancora valido saranno rimborsati.

Come presentare la domanda per il pass o per il rimborso

La domanda per il rimborso va presentata all'Amat, recandosi negli uffici di via Manin da lunedì 13 febbraio, mentre il rinnovo dei pass per le nuove zone A, B e C va effettuato alle circoscrizioni comunali di competenza. Un'operazione non semplicissima, vista la mole di pratiche da esitare, e soprattutto non immediata. I tempi saranno inevitabilmente lunghi.

Il periodo di transito

Cosa succederà dunque in questo periodo di transito dalle vecchie alle nuove zone blu, soprattutto in quelle aree di confine? Chi aveva un pass per una strada dove il posteggio non è più a pagamento può utilizzarlo per lasciare l'auto magari in una via dove continua a vigere la sosta tariffata? In teoria no, ma non è detto che per evitare contenziosi si possa assistere a qualche giorno di tolleranza. Nel dubbio, meglio essere comunque in regola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zone blu cancellate, i pass rinnovati che non servono più saranno rimborsati con biglietti Amat
PalermoToday è in caricamento