Zisa, contatore manomesso e luce "gratis" per la taverna: arrestato titolare

I carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi di un palermitano di 72 anni. Il danno all'Enel è di circa ventimila euro

Aveva manomesso il contatore garantendosi per la sua taverna alla Zisa la luce "gratis". Un palermitano di 72 anni, G.G., è stato arrestato dai carabinieri per furto di energia. 

I militari del nucleo radiomobile durante un servizio finalizzato al controllo di attività commerciali, hanno scoperto che l’impianto elettrico de “U Cavadduzzu” "era alimentato abusivamente mediante la manomissione del contatore". I tecnici della società E-distribuzione intervenuti sul posto, hanno accertato stimato un danno per la società di circa 20.000 euro. Dopo la convalida dell’arresto, G.G. è stato rimesso in libertà in attesa del processo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento