menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Allo Zen una panineria abusiva e con luce "gratis", titolare condannata a lavori socialmente utili

Nei guai una donna di 35 anni, arrestata per furto aggravato di energia elettrica. Dai controlli è emerso che aveva collegato in modo fraudolento l'attività alla rete Enel

Trasforma i locali dell'istituto autonomo della case popolari in un panineria senza alcuna autorizzazione e, come se non bastasse, si assicura la fornitura di energia elettrica con un collegamento abusivo. Una donna di 35 anni, Nessima Lausgi, è stata arrestata dai carabinieri allo Zen per furto aggravato di energia elettrica.

Nel corso di un controllo, i militari hanno accertato che "la donna aveva allacciato illecitamente il cavo elettrico alla rete pubblica per alimentare la propria panineria, tra l’altro totalmente abusiva".  Giudicata con il rito direttissimo, è stata sottoposta a sei mesi di lavori di pubblica utilità.

Circa 20 carabinieri sono stati impegnati anche nel controllo dei numerosi veicoli in transito nel quartiere. Ne è emerso un quadro definito "sconfortante": 11 mezzi sono stati sequestrati perchè i conducenti circolavano senza casco o copertura assicurativa. Un uomo di 59 anni è invece stato denunciato per guida senza patente. "Recidivo nel biennio - spiegano i militari - si trovava infatti alla guida di un ciclomotore senza la licenza di guida".  Altre 4 persone sono state trovate alla guida senza la patente: per loro è scattata la sola sanzione amministrativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento