Cronaca Zen / Via Marciano Rocky

Nascondeva la cocaina nel buco di un muro: arrestato allo Zen

Doppia operazione antidroga dei carabinieri: in manette un giovane pusher di 21 anni, sorpreso in via Rocky Marciano. Per nascondere la dreoga aveva creato una fessura su un muro. Pizzicato un ragazzo anche a Ballarò

G.F., il ragazzo arrestato

Doppia operazione antidroga dei carabinieri in città: a finire in manette sono stati due giovani. Il primo G.F., di 21 anni, è stato arrestato allo Zen 2, in via Rocky Marciano. I carabinieri della Stazione San Filippo Neri lo hanno notato mentre cedeva cocaina ai suoi clienti. I militari hanno rinvenuto a poca distanza dal pusher due involucri trasparenti dal peso di circa tre grammi. La cocaina era nascosta in una scatola di metallo. Per prelevarla il giovane pusher aveva creato una fessura su un muro, ricoperta da una lamiera in ferro. La scatola era attaccata alla lamiera attraverso una calamita. Il ragazzo è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari nella propria abitazione in attesa del rito per direttissima.

L'altra operazione nel quartiere “Ballarò”, in piazza Conte Federico. I carabinieri hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, G.M., 27 anni. Nel corso della perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 15 grammi di marijuana, suddivisi in dosi e 25 euro in banconote, il tutto sottoposto a sequestro. Dopo la convalida dell’arresto l’uomo è stato rimesso in libertà in attesa del processo.

Nella foto in basso G.M., l'altro ragazzo arrestato.

g.m.-3-14

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascondeva la cocaina nel buco di un muro: arrestato allo Zen

PalermoToday è in caricamento