Orrore allo Zen, 3 cani randagi attaccano e uccidono puledra di 10 giorni

E' successo all'interno del centro equestre di via PV46, alle spalle del Velodromo. Serenella Caruso, presidente della struttura, a PalermoToday. "Questi cani hanno già ucciso gatti, capre e galline, mi hanno detto che è compito nostro catturarli e legarli fuori..."

La mamma della puledra morta (ancora insanguinata)

"Tre cani randagi hanno attaccato e dilaniato una puledra di 10 giorni di età". A denunciarlo è Serenella Caruso, presidente dell'Asd d'Equitazione Cir di Palermo, centro equestre di via PV46, alle spalle del Velodromo, tra Zen e Pallavicino. L'episodio è avvenuto questa mattina.

"E' successo all'interno della mia struttura - dice la donna a PalermoToday - nel paddock in cui si trovava la puledra insieme alla madre. Alle 7.30 siamo venuti a conoscenza delle condizioni in cui si trovava e abbiamo avvisato immediatamente la polizia municipale (prontamente intervenuta) e il nostro veterinario di fiducia che purtroppo costatare le condizioni in cui era il giovane animale è dovuto intervenire sopprimendolo per evitargli ulteriori sofferenze".

La municipale ha richiesto l'intervento dell'Asp veterinaria di Palermo, che ha provveduto ad effettuare gli accertamenti richiesti, e degli addetti del canile municipale per effettuare la cattura dei cani ancora presenti nel circolo e il loro allontanamento. A distanza di diverse ore, però, i cani non sono ancora stati trovati. I vigili hanno evidenziato il rischio per gli altri animali e le persone presenti.

"Già altre volte - sottolinea Serenella Caruso - sono state fatte segnlazioni al canile municipale in merito alla presenza di questi cani nella nostra struttura in quanto ritenuti pericolosi poiché sono stati causa di moria di giovani gatti del mio centro e di altri animali da cortile del vicinato, come capre e galline. Ma mi è stato risposto che non era possibile intervenire in una struttura privata, e sarebbe stato quindi compito nostro catturarli e legarli fuori dal cancello per poter consentire il loro intervento. In un'altra occasione, grazie ad una segnalazione di una vicina, gli addetti del canile sono intervenuti, facendo, come mi hanno riferito, un semplice e vano tentativo di cattura, utile perlopiù a tappare la bocca di chi manifestava il problema, non risolvendolo e lavandosene prontamente le mani. E' ben noto, putroppo, il problema del randagismo della nostra città e al dolore per la perdita di un giovane animale che oggi avrebbe compiuto i suoi primi 10 giorni di vita, desiderato ed ottenuto con sacrifici anche in termini econimici, si aggiunge la rabbia per un sistema che non funziona e che non ci assiste".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Orrore su orrore... neanche i cani si salvano lì.

  • Avatar anonimo di Spiegazione
    Spiegazione

    della serie, allo zen non si salva nessuno, pure i cani a quattro zampe ammazzano,

  • Data la zona in cui è avvenuto questi cani potrebbero essere cani usati o addestrati per combattimenti e poi quando non servono più rimessi sul territorio!!!!

  • Liliana, cani resi pazzi dalla fame, logica conseguenza della raccolta differenziata e dell'indifferenza della gente. Tempo fa il sindaco di un paese siciliano ha proibito che si dessero cibo e acqua ai randagi, pensando ( stupidamente) di risolvere il problema del randagismo : poco dopo è stato aggredito un uomo col nipote. Sono i cani cattivi o gli uomini ignoranti ? Patiscono il digiuno come qualsiasi essere, se nessuno li sfama che fanno ? Vanno al bar ? Non per nulla in molti paesi del nord Europa in ogni quartiere c'è un punto in cui trovano cibo e acqua, addirittura a volte proprio fuori da ogni portone. Tranquilla che lì non succede nulla. La prova è che dove i cani di quartiere sono accuditi , sono dolci e affettuosi con ogni passante.

  • se si Trattava di un eseree umano credo che le responsabilità sarebbero state talmente alte che Qualcuno avrebbe perso il posto della poltrona come può essere che ancora ci si passa la palla di Mano in mano. senza che nessuno sia capace di Intervenire senza tante storie

  • che cani sono che uccidono un puledro?? ..e se era un bambino???

    • Cani affamati a causa della raccolta differenziata e dell'indifferenza e ignoranza degli umani. Un cane che ha a disposizione acqua e cibo non ha motivo di aggredire, risulta dolce e amichevole con tutti. Di regola l'uomo dovrebbe provvedere al loro benessere, è addirittura tra i doveri del sindaco. In definitiva l'uomo continua a mietere vittime, in questo caso il povero puledrino, la sua mamma disperata e i cani giudicati killer senza esserlo per natura.

      • Avatar anonimo di Isa prurè
        Isa prurè

        Perdonami... Capisco che sei animalista magari e tutto quanto... Ma davanti ad un problema del genere mi pare riduttivo ribadire per 2 volte che il problema è la raccolta differenziata ed indifferenziata.. Non è compito del cittadino prendersi cura del fanomeno del randagismo, ma del comune.. Amo e adoro gli animali, ma dire che è colpa dell immondizia mi pare stupido.. Diciamo che dovremmo sterilizzare questi cani in modo da non proliferare e quindi aumentare il problema, e che dovrebbero esiste canili con strutture adeguate.. Ma l'immondizia non ha senso.. Quindi la povera puledrina è morta per colpa della differenziata........... Mah... 

        • Perdonami tu , Isa Prurè, davo per scontato che si intuisse cosa intendevo senza ulteriori spiegazioni : i randagi prima quantomeno potevano rovistare tra i rifiuti e trovare del cibo, adesso non hanno modo di trovare neanche un tozzo di pane per via dei bidoni, il chè rende ( forse) più pulita la città ma al contempo si doveva pensare a sfamare queste creature. Non voglio neanche commentare quanto ci sia da migliorare nelle istituzioni che sarebbero tutte da riorganizzare, e d’altra parte rispondevo semplicemente al commento “ Che cani sono ?” Non mi reputo “animalista” ma semplicemente una persona che sta dalla parte dei più deboli, e fra questi gli animali. Far passare da iene cani che per fame disperata o , peggio, violenti perchè precedentemente maltrattati perchè cresciuti per i combattimenti e successivamente abbandonati, mi dispiace. Tutto qui, era una risposta alla domanda sopra citata. Spero che adesso , la spiegazione più estesa chiarisca ogni perplessità.

  • La rabbia per un sistema che non funziona? In questa città non è l'unico!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Via Ruggero Settimo si trasforma in un ring, quattro universitari aggrediti dal branco

  • Mafia

    La mafia di San Lorenzo non perdona, pagano tutti: dal lido di Isola al vivaio e l'Elenka

  • Cronaca

    Raddoppio ferroviario, via ai lavori: "Entro il 2025 Palermo-Catania in treno in un'ora e 45 minuti"

  • Cronaca

    Lavori sulla A19, "inferno" di traffico dalla rotonda di via Oreto fino a Bagheria

I più letti della settimana

  • Tragedia al Villaggio, ragazza si suicida lanciandosi dal balcone

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

  • Schiaffo al clan di San Lorenzo, 10 arresti: "Preso anche il re dello spaccio allo Zen"

  • Ragazza va in bagno, poi esce con le vene tagliate: paura in un bar in zona via Libertà

  • Scoperta loggia supersegreta, ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • La mafia di San Lorenzo non perdona, pagano tutti: dal lido di Isola al vivaio e l'Elenka

Torna su
PalermoToday è in caricamento