rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Zen

Zen, il fiuto di Ulisse non tradisce: cocaina nel tombino di un garage

Grazie al cane antidroga i carabinieri hanno scoperto delle dosi nascoste nel pozzetto dei liquami. In manette è finito il proprietario dell'autorimessa, un giovane di 26 anni

Aveva tentato di disfarsi della droga gettandola nel water, ma non aveva fatto i conti con Ulisse, il cane antidroga in servizio nei carabinieri. Così delle dosi di cocaina nascoste nel tombino di un garage sono state scoperte allo Zen 2.

I carabinieri hanno arrestato V.M., 26 anni (nella foto in basso), proprietario dell'autorimessa. I militari avevano inizialmente ritrovato nell'abitazione dell'indagato, sempre grazie al cane, un'altra dose di cocaina.

Quelle nel tombino erano 55, del peso complessivo di 25 grammi, e secondo i carabinieri erano state appena gettate nel water dell'abitazione per finire, con lo scarico, nel pozzetto dei liquami in garage dove sono state ritrovate.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zen, il fiuto di Ulisse non tradisce: cocaina nel tombino di un garage

PalermoToday è in caricamento