rotate-mobile
Cronaca Libertà

"Vues de la Sicile, o nuvola rosa sorta dal mare" mostra personale di Pascal Catherine

La mostra riunisce una selezione dei più recenti oli su tela dell’artista francese Pascal Catherine e, in particolare, les vues o i panorami siciliani, intesi non solo come sguardi d’insieme sul paesaggio e sui paesaggi tipicamente isolani ma come rassegna sulla “sicilianità” dei tempi recenti.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Venerdì 13 maggio 2016, alle ore 18:30, negli uffici della MQ Immobiliare di via Francesco Lo Jacono 10, a Palermo, sarà inaugurata "Vues de la Sicile, o nuvola rosa sorta dal mare", personale pittorica di Pascal Catherine.

La mostra riunisce una selezione dei più recenti oli su tela dell'artista francese, originario della Suisse Normande e residente da molti anni in Sicilia, quella nuvola rosa affiorata dal Mare Mediterraneo del titolo, ispirato da un verso de "L'isola dei poeti" di Giovanni Pascoli.

Al centro dell'esposizione saranno les vues o i panorami siciliani, intesi non solo come sguardi d'insieme sul paesaggio e sui paesaggi tipicamente isolani ma come rassegna sulla "sicilianità" dei tempi recenti: a prevalere saranno sia le vedute marine e, soprattutto, le vedute rurali di una Sicilia ancora silenziosamente dedita alle attività agricole che, imprimendo solchi profondissimi sul paesaggio, lo ammansiscono e lo impregnano dell'umana natura che è la cultura.

Come ha dichiarato Pascal, artista che predilige dipingere en plein air, "Mi piace il paesaggio siciliano perché è profondo e perché si compone di tante e particolari macchie di colore e, come nella musica moderna, di dissonanze", che caratterizzano sia i lieux isolani sia il temperamento dei suoi abitanti.

Le dissonanze sono ancor più enfatizzate dai resti di antichi castelli, come quello di Calatubo, o dei ruderi della chiesa di Montevago, dove l'artista risiede, emblema di un drammatico passato ma, al contempo, simbolo della rinascita e della rivalorizzazione: sono segno tangibile e radicato simbolo della storia memorabile dell'Isola, che dovrebbe dare ai siciliani la forza per ricominciare, anche quando tutto sembra privo di speranze future.

E per corroborare l'appunto sulle dissonanze e sulle contraddizioni apparenti del popolo isolano, nella selezione in mostra saranno incluse alcune particolari nature morte nelle quali bottiglie, sacchetti o posate di plastica sono accostati ai più rassicuranti cesti di frutta di lunga e collaudata tradizione artistica: Pascal pare voler comunicare per immagini che l'impero della plastica ha invaso il mondo e lo annienterà se non educhiamo la fantomatica Sicilia sperta di Bufaliniana memoria alla tutela dell'ambiente. Forse è proprio vero il detto che un piccolo gesto quotidiano può cambiare il mondo o risvegliare certe menti da torpore letargico! E ciò potrebbe essere possibile anche solo a partire dal semplice e piccolo gesto di gettare i rifiuti negli appositi cassonetti quando andiamo in spiaggia o passeggiamo gustando un gelato per strada.

La mostra, a cura di Margherita Musso (alias Marga Rina), blogger di Panormitania, sarà visitabile fino al 27 maggio 2016, tutti i giorni (esclusa domenica) dalle 17:30 alle 20:00, a Ingresso Gratuito. Per info visitare il sito http://panormitania.altervista.org o inviare una e-mail a panormitania@gmail.com.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vues de la Sicile, o nuvola rosa sorta dal mare" mostra personale di Pascal Catherine

PalermoToday è in caricamento