Cronaca Tribunali-Castellammare / Via dei Cassari

Sembra un trasloco, invece è un furto: arrestati due fratelli alla Vucciria

Decisiva la segnalazione di alcuni passanti che hanno visto il "ladro acrobata" arrampicarsi dall'esterno di una palazzina per rubare una tv. Ad attenderlo giù c'era la sorella

Hanno tentato di rubare in un appartamento nel cuore della Vucciria nel modo più plateale e meno prudente possibile, arrampicandosi dall’esterno per irrompere dal balcone. La polizia ha arrestato un fratello e una sorella, lui di 29 anni (A.A. le iniziali), lei di 35 (G.A.). E' successo nel tardo pomeriggio di ieri, al primo piano di uno stabile di via Cassari, nei pressi di piazza Garraffello, quando le strade della Vucciria erano ancora piene di gente. Alcuni passanti, notando la scena, hanno contattato il “113”.

"Sembrava quasi che si trattasse di un trasloco effettuato con modi spicci e sbrigativi", dicono dalla polizia. L’uomo infatti è entrato nell’appartamento per poi uscirne dopo pochi minuti con un grosso televisore a schermo piatto che ha lanciato letteralmente alla sorella, rimasta ad aspettare in strada. A far pensare che potesse trattarsi di un furto è stato il fatto che i due si sarebbero allontanati dalla Vucciria a passo spedito, con il televisore sottobraccio. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato “Oreto-Stazione” che poco dopo hanno fermato i due per sottoporli ad un controllo. 

E’ stato così ricostruito il furto, anche grazie alla preziosa testimonianza di uno dei passanti che aveva contattato il “113”. Un accurato sopralluogo nell’appartamento ha evidenziato come i due avessero rubato solo la tv, già restituita al proprietario, nel frattempo contattato dagli agenti.
L’arresto dei due fratelli è stato convalidato dall’autorità giudiziaria che ha disposto, per entrambi, l’obbligo di dimora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sembra un trasloco, invece è un furto: arrestati due fratelli alla Vucciria

PalermoToday è in caricamento