Amore ad alta quota, la proposta in aereo alla fidanzata-hostess: "Mi vuoi sposare?"

Un passeggero palermitano durante il volo Bergamo-Palermo ha preso il microfono usato per le comunicazioni in cabina e, con voce rotta dall'emozione, ha chiesto la mano alla donna porgendole l'anello. Tra gli applausi dei passeggeri il "sì" suggellato da un bacio

La scena, nell'immaginario collettivo, è sempre la stessa e si ripete nel tempo senza perdere il suo fascino: lui si inginocchia al cospetto della sua amata, le porge una scatola piccola ma dal contenuto prezioso (perchè sdolcinate sì, ma il diamante più luccica più piace) e pronuncia le fatidiche tre parole: "Mi vuoi sposare?". E lei, emozionata, risponde "sì". Il sogno romatico per eccellenza insomma. Lo "sfondo" poi può variare, dal "classico" ristorante agli scenari più insoliti tutto è concesso per la proposta che cambia la vita. E c'è chi ieri ha scelto un aereo della Ryanair diretto da Bergamo a Palermo per chiedere la mano della fidanzata, hostess proprio di quel volo.

Sembrava una tratta come un'altra, tutto come da copione: la fila al gate, le carte di imbarco, il controllo bagagli e i passeggeri che si accomodano al proprio posto. Alle 19,50 il decollo. A bordo il solito tran tran: chi sonnecchia, chi  legge, chi guarda fuori dal finestrino, le hostess che passano tra le poltrone assicurandosi che tutto vada per il meglio e offrendo gli ormai immancabili gratta e vinci, snack e profumi.

"A interrompere la routine ci pensa un ragazzo, poco più che ventenne", racconta una passeggera. "Prende il microfono usato dal personale di bordo per le comunicazioni - continua - e, con accento palermitano e voce rotta dall'emozione, pronuncia il suo discorso: 'Scusate, vi rubo due secondi. Volevo solo chiedere a questa hostess con cui sono fidanzato da anni se mi vuole sposare. Ora, se le ginnocchia reggono e i pantaloni non si strappano'. Poi, mentre la fidanzata-hostess lo guarda incredula, si inginocchia e le porge scatolina e anello". 

Scena che non poteva passare inosservata e anche i viaggiatori più distratti, o meno romantici, non hanno portuto fare a meno di applaudire. Da tranquillo volo a curva da stadio insomma versione "San Valentino".  A volere essere precisi il "sì" della sposa non si è sentito... ma il bacio tra i due innamorati lascia intuire il lieto fine. Tutti contenti quindi, tranne un passeggero che in perfetto stile palermitano urla dal fondo della cabina: "Sì, ma cosa c'arrispunniu?".

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

  • Addio pelle secca, cosa fare (e non) per scongiurarla anche con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Sferracavallo, stuprata mentre aspetta il treno per l'aeroporto: fermato diciannovenne

  • L'incidente di corso dei Mille, muore in ospedale anche il cugino di Montesano

  • Via Roma, mostra il dito medio alla polizia: arrestato dopo un parapiglia

  • Incidente sulla Palermo-Catania, si ribaltano due mezzi: una ferita

Torna su
PalermoToday è in caricamento