Cronaca Calatafimi / Stradella Riserva Reale

Palermo scopre il tesoro arabo nascosto: visite alla Sorgente del Gabriele

Le visite saranno curate dagli studenti in occasione della ventitreesima edizione della manifestazione "Palermo apre le porte. La scuola adotta la città 2017", promossa e organizzata dal Comune

Un luogo dalla bellezza rara ma visitabile solo in pochissime occasioni. Palermo scopre il tesoro nascosto ereditato dalla città araba. La storica Sorgente del Gabriele, in via Riserva Reale, torna alla portata di tutti. E lo fa in occasione della ventitreesima edizione della manifestazione “Palermo apre le porte. La scuola adotta la città 2017”, promossa e organizzata dal Comune (assessorato alla Scuola). Si tratta di una delle quattro fonti che contribuiscono all’approvvigionamento idrico della città. La storica Sorgente del Gabriele, tra le vie d’acqua che scorrono nelle viscere di Palermo è senza dubbio la più affascinante e carica di storia.

Uno scrigno d’acqua con piccole sorgenti che affiorano tra le rocce, raccolte in un cristallino laghetto ingrottato che si mantiene ad una temperatura costante di 15 gradi, sia in estate che in inverno. L’Amap ha messo a disposizione degli allievi dell’istituto comprensivo statale “Giuseppe Scelsa”, dei soci del “Centro Diurno Anziani” e dell’associazione “Vivi e lassa viviri”, segnalate dallo stesso assessorato. Le visite alla sorgente del Gabriele, saranno curate dagli allievi dell’istituto comprensivo Scelsa, dai soci del Centro Diurno Anziani e dall’associazione Vivi e lassa viviri, in collaborazione con l’assessorato Scuola del Comune.  

Siamo alle pendici del monte Caputo, in via Riserva Reale ad Est dell’aeroporto di Boccadifalco. Da un piccolo edificio che si trova in fondo allo stabilimento, si scende al ricettacolo Gabriele, dove si concentra un limpidissimo specchio d’acqua che scorre attraverso il cunicolo Gabriele, da un lato e il cunicolo Cuba dall’altro. Il nome della sorgente deriva dall’arabo Garbel o Garbellel, ovvero “grotta irrigante”.

Le scolaresche e i palermitani, potranno visitare la sorgente, venerdì 31 marzo e sabato 1 aprile, dalle ore 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30 e domenica 2 aprile, dalle 9 alle ore 13. Nel corso delle visite, saranno garantiti gli standard di sicurezza, messi in campo dall’Amap.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo scopre il tesoro arabo nascosto: visite alla Sorgente del Gabriele

PalermoToday è in caricamento