rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
L'omaggio

Mattarella visita la Missione di Biagio Conte: "La sua straordinaria e preziosa opera deve continuare"

Oggi, a sorpresa, il Capo dello Stato si è recato in via Decollati per rendere omaggio al missionario laico morto lo scorso 12 gennaio "nella chiesa ove è sepolto"

Visita a sorpresa, questa mattina, del presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla Missione Speranza e Carità, fondata da Biagio Conte, il missionario laico morto il 12 gennaio scorso all'età di 59 anni.

In un comunicato il Quirinale rende noto che il Capo dello Stato si è recato in via Decollati "per rendergli omaggio nella chiesa ove è sepolto e per esprimere solidarietà e sostegno alla Missione nell’impegno di continuarne la straordinaria e preziosa opera".

Nei primi anni '90, Biagio Conte lasciò la famiglia e si trasferì a Palermo per dedicare la sua vita ai poveri. Per anni visse con i barboni della stazione centrale condividendo la loro esistenza di emarginati in un vagone. Poi, decise di occupare un edificio abbandonato di proprietà del Comune. Nacque così la Missione di Speranza e Carità, una delle più rivoluzionarie esperienze di vita e di accoglienza di Palermo. Un esempio da imitare e continuare a portare avanti, come ha detto oggi il presidente Mattarella. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattarella visita la Missione di Biagio Conte: "La sua straordinaria e preziosa opera deve continuare"

PalermoToday è in caricamento