rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Il generale Luzi a pranzo con i "suoi" carabinieri: "Grazie per ciò che fate per i cittadini e contro la mafia"

Il più alto ufficiale dell’Arma ha visitato prima la sede del Comando provinciale e poi la stazione Uditore, bene confiscato a Cosa nostra e ultimo rifugio di Totò Riina

Un giorno a Palermo per i fare visita ai "suoi" uomini e alle sue donne in divisa, per guardarli in faccia e ringraziarli per "la preziosa opera che svolgono a tutela dei cittadini e nel contrasto a Cosa nostra". Il comandante generale dell’Arma dei carabinieri, il generale di Corpo d’armata Teo Luzi, ha raggiunto oggi la Sicilia per porgere un saluto ai militari del Comando provinciale di Palermo. Ad accoglierlo all’aeroporto il comandante interregionale Culqualber, il generale di Corpo d’armata Riccardo Galletta, e dal comandante della Legione Sicilia, il generale di brigata Rosario Castello.

A fare gli onori di casa al Comando provinciale è stato il comandante nonché generale di brigata Giuseppe De Liso, dove il comandante generale, nel più rigoroso rispetto delle norme anti Covid, ha incontrato una delegazione del personale di tutte le articolazioni del Comando provinciale e dei reparti dell’organizzazione speciale e mobile dell’Arma. Il generale Luzi ha colto l’occasione per "evidenziare i brillanti risultati conseguiti coralmente - si legge in una nota - dalle stazioni dei carabinieri, dalle Compagnie e dai nuclei investigativi di Palermo e Monreale, volti a sottrarre costantemente importanti spazi di illiceità ai mafiosi". Prima ancora il comandante generale Luzi era andato alla stazione Uditore dove ha pranzato con i militari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il generale Luzi a pranzo con i "suoi" carabinieri: "Grazie per ciò che fate per i cittadini e contro la mafia"

PalermoToday è in caricamento