Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Esorcismi a luci rosse, confermata in Appello condanna per ex colonnello dell'esercito

Salvatore Muratore, arrestato nel 2016 con padre Anello, dovrà scontare sei anni e due mesi. La Corte di Appello ha respinto la richiesta della procura che chiedeva un inasprimento della pena. Alle vittime è stato riconosciuto un risarcimento danni

Confermata anche in appello la condanna per l’ex colonnello dell’esercito Salvatore Muratore, accusato di violenza sessuale e condannato lo scorso anno a 6 anni e due mesi. La Corte di Appello ha confermato la pena, rigettando la richiesta della procura che chiedeva un inasprimento della condanna.

Muratore venne arrestato nell'ottobre del 2016 con padre Salvatore Anello, della parrocchia dei Cappuccini e cappellano dell’ospedale Civico  Le indagini sono partite dalla denuncia di due ragazze minorenni e della madre, che avevano raccontato agli investigatori delle strane “preghiere di liberazione” alle quali si erano dovute sottoporre per cacciare il diavolo dal loro corpo. Con questa scusa, però, l’ex militare le avrebbe palpeggiate e le avrebbe convinte a toccarsi in sua presenza le parti intime dicendo che altrimenti non si sarebbero liberate. 

“Il rito iniziava con un forte abbraccio - ha raccontato una delle donne coinvolte - e lui mi diceva 'prendi energia' e che stavo ricevendo, lo Spirito Santo. Io mi sentivo subito svuotata, stanca e stordita, e non capivo la reale portata dei miei gesti e dei miei pensieri”. Dopo i rapporti qualcuna di loro sembrava capire la gravità dell’accaduto, ma il militare “affermò che era il demonio ad essersi arrabbiato". Alle vittime, che si sono costituite parti civili e sono difese dal legale Antonella Arcoleo, è stato riconosciuto un risarcimento danni.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esorcismi a luci rosse, confermata in Appello condanna per ex colonnello dell'esercito

PalermoToday è in caricamento