Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Turista violentata in un b&b, arrestato un cinese al porto

Un uomo di 36 anni è stato bloccato dal personale della polizia di frontiera marittima e aerea e dalla Digos mentre era in procinto di imbarcarsi per la Tunisia. La violenza sessuale sarebbe stata consumata a Catania

Avrebbe violentato una turista straniera con cui condivideva la stanza in un b&b di Catania. Con questa accusa la polizia ha arrestato a Palermo su delega della Procura distrettuale etnea X.P., un cittadino cinese di 36 anni. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa venerdì scorso dal gip di Catania per violenza sessuale e lesioni personali.

Lo scorso 30 luglio una donna straniera in evidente stato di agitazione ha chiamato la polizia denunciando come alle prime ore del mattino, all'interno del b&b in cui alloggiava, fosse stata vittima di violenza sessuale. Agli agenti ha riferito che l'autore della violenza era un cinese, conosciuto nella struttura ricettiva e con il quale aveva condiviso la stanza.

La donna è stata trasportata in ospedale, dove i medici le hanno riscontrato lesioni guaribili in 15 giorni. Immediate sono scattate le indagini della Squadra mobile che insieme alla polizia scientifica ha effettuato un sopralluogo e identificato il presunto autore della violenza sessuale che nel frattempo aveva lasciato la struttura ricettiva, facendo perdere le proprie tracce. Le ricerche sono state estese a livello regionale e il 36enne è stato bloccato al porto di Palermo da personale della polizia di frontiera marittima e aerea e dalla Digos mentre era in procinto di imbarcarsi per la Tunisia
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turista violentata in un b&b, arrestato un cinese al porto

PalermoToday è in caricamento