Cronaca

Rinchiude quindicenne in uno sgabuzzino e tenta di baciarla, indagato un bidello

Il collaboratore scolastico, su disposizione del gip e su richiesta della Procura, è stato sospeso dal servizio per un anno. A segnalare l'accaduto ai carabinieri è stata la dirigente dell'istituto

Avrebbe rinchiuso una studentessa quindicenne in uno sgabuzzino per poi abbracciarla e baciarla contro la sua volontà. Un bidello di una scuola palermitana è stato indagato per violenza sessuale e sospeso, come disposto dal gip Nicola Aiello su richiesta della Procura, dal servizio di collaboratore scolastico.

A denunciare l’accaduto - sulla quale gli inquirenti mantengono il massimo riserbo - è stata la stessa dirigente scolastica alla quale, a febbraio scorso, era arrivata voce di questa vicenda i cui contorni devono ancora essere chiariti. Così ha avvertito i carabinieri che hanno avviato le indagini sulla presunta violenza sessuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinchiude quindicenne in uno sgabuzzino e tenta di baciarla, indagato un bidello

PalermoToday è in caricamento