"Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

I fatti risalgono allo scorso febbraio e sono avvenuti all’interno di Villa delle Ginestre. La denuncia è stata raccolta dal personale specializzato, allertato dalla donna. Poi le indagini della Mobile

(Foto archivio)

Un'accusa pesantissima: molestie a una paziente. Questa mattina la polizia ha arrestato un medico in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare. Il professionista - Pietro Barranca, cardiologo di 63 anni residente a Partinico - che lavorava a Villa delle Ginestre (centro di alta specializzazione che si trova a Borgo Nuovo) adesso è indagato per il reato di violenza sessuale ed è stato sottoposto ai domiciliari. 

"I fatti - spiegano dalla Questura - sarebbero avvenuti a febbraio di quest’anno, nel corso di una visita eseguita mentre il medico era di turno, all’interno di una struttura sanitaria dove la donna si trovava per sottoporsi a terapie specifiche. La denuncia è stata raccolta all’interno della stesso nosocomio dal personale specializzato, allertato dalla donna".

L'Asp: "Medico sospeso dopo la denuncia"

Immediate le indagini avviate dagli investigatori della Squadra Mobile che hanno ascoltato tutte le persone informate sui fatti con le quali la donna si era confidata, scoprendo che in passato lo stesso medico avrebbe adottato lo stesso comportamento con due donne che avevano lavorato in quella struttura (con qualifiche diverse), Per quei fatti però nessuna delle due ha mai presentato una querela.

La misura è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari Roberto Riggio, su richiesta del pubblico ministero Sergio Mistritta del pool specializzato nella trattazione di reati in danno di vittime vulnerabili guidato dal procuratore aggiunto, Annamaria Picozzi, sulla base delle risultanze delle indagini condotte dalla Squadra Mobile.

Articolo modificato alle 15.25 del 10 dicembre 2019 // Aggiunto il nome dell'ospedale e dell'accusato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

Torna su
PalermoToday è in caricamento