Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale della Croce Rossa

Palpeggiano e derubano una giovane nigeriana sull'autobus: due arresti

Hanno tentato di rubarle la borsa alla fermata di via Croce Rossa, ma non ci sono riusciti. Così hanno seguito la ragazza a bordo del mezzo e dopo averla molestata le hanno portato via il cellulare. Decisivo l'intervento della polizia allertata dall'autista

Hanno tentato di rubare la borsa ad una diciottenne nigeriana alla fermata dell'autobus di via Croce Rossa, ma un amico della vittima li ha fermati. Non contenti hanno seguito la donna a bordo del bus, dove l'hanno palpeggiata e alla fine anche derubata. Francesco Cangemi, 33enne di Cinisi, e Giovanni D’Anna, 31enne palermitano, entrambi pregiudicati, ieri pomeriggio sono finiti in arresto con l'accusa di rapina e violenza sessuale. 

La straniera ha raccontato alla polizia di aver tentato di sfuggire al molestatore, cambiando posto e spostandosi in fondo all’autobus. Uno dei due malviventi, D'Anna, l'avrebbe però raggiunta per continuare a toccarla. Per cercare di mettere fine alle molestie, la diciottenne si sarebbe spostata un'altra volta dimenticando, nella fretta, il cellulare sul seggiolino. Il palermitano l'ha preso e poi è sceso dal bus insieme al suo complice.

La ragazza li ha seguiti e raggiunti. Nel frattempo una pattuglia di polizia dell’ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico, allertata dall’autista Amat, è arrivata sul posto: i malviventi sono finiti in manette e sono stati trasferiti in carcere. Il cellulare della vittima è stato recuperato, anche se danneggiato: i ladri mentre tentavano la fuga lo hanno lanciato per terra e il display si è rotto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palpeggiano e derubano una giovane nigeriana sull'autobus: due arresti

PalermoToday è in caricamento