rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Cronaca

"Palpeggiò due impiegate", condannato ex dirigente dell'Agenzia delle Entrate

Domenico Lipari, ex direttore dell'Agenzia Palermo 1, deve scontare due anni e sei mesi. Ribaltato, dalla corte d'appello, il verdetto emesso dai giudici in primo grado

La corte d'appello ha condannato a due anni e mezzo Domenico Lipari, ex direttore dell'Agenzia delle entrate Palermo 1, riconosciuto colpevole di avere molestato due dipendenti. I giudici hanno accolto le richieste del pg Domenico Gozzo, riformando la sentenza di assoluzione di primo grado.

Lipari era accusato di avere molestato due impiegate del suo ufficio: a una avrebbe dato una lieve pacca sul sedere, all'altra avrebbe toccato la camicetta all'altezza del seno. Per il primo grado il gesto era segno di "immaturità", ma il reato non c'era. Diverso il giudizio dei giudici d'appello che hanno disposto il risarcimento, da stabilire in sede civile, per una delle dipendenti che si è costituita parte civile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Palpeggiò due impiegate", condannato ex dirigente dell'Agenzia delle Entrate

PalermoToday è in caricamento