menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ci toccava mentre giocavamo a casa sua", condannato per aver abusato delle cuginette

Inflitti 6 anni di carcere a un uomo che avrebbe approfittato delle visite delle bambine di 11 e 12 anni durante le vacanze di Natale del 2015. Il giudice ha anche rinviato a giudizio un anziano amico di famiglia che, secondo il racconto delle piccole, le avrebbe violentate in un periodo precedente

Le due cuginette di 11 e 12 anni sarebbero state ospiti a casa sua durante le vacanze di Natale e lui, che oggi ha 32 anni, avrebbe approfittato dei giochi fatti insieme per allungare le mani e toccarle. Per i presunti abusi sessuali sulle bambine l'uomo ora è stato condannato a sei anni di carcere con il rito abbreviato. La sentenza è stata emessa dal gip Guglielmo Nicastro, che ha accolto le richieste del procuratore aggiunto Annamaria Picozzi e del sostituto Federica La Chioma, che hanno coordinato l'inchiesta.

Durante le indagini, però, le ragazzine hanno raccontato che ancora prima che dal cugino sarebbero state violentate anche da un amico di famiglia: un uomo anziano che ora è stato rinviato a giudizio. Per lui il dibattimento inizierà a settembre davanti alla seconda sezione del tribunale.

L'inchiesta era nata qualche mese dopo quelle fatidiche vacanze di Natale, quando una delle bambine avrebbe manifestato segni di malessere e si sarebbe sfogata anche a scuola. Le due presunte vittime, sollecitate dalle maestre e dai genitori, avevano così riferito delle attenzioni sgradite che avrebbero ricevuto da parte del cugino più grande. Secondo il loro racconto, mentre si sarebbero trovate in casa della fidanzata dell'uomo, questi le avrebbe ripetutamente toccate anche nelle parti intime. Fatti che il giudice ha ritenuto provati e che hanno portato alla condanna del trentaduenne.

Durante le indagini erano però emersi altri episodi: le piccole, sentite con l'ausilio di uno psicologo, erano arrivate infatti a ricordare anche che in precedenza ad abusare di loro sarebbe stato un anziano amico di famiglia. Questo secondo imputato ha scelto di essere processato con il rito ordinario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento