"Ci toccava mentre giocavamo a casa sua", condannato per aver abusato delle cuginette

Inflitti 6 anni di carcere a un uomo che avrebbe approfittato delle visite delle bambine di 11 e 12 anni durante le vacanze di Natale del 2015. Il giudice ha anche rinviato a giudizio un anziano amico di famiglia che, secondo il racconto delle piccole, le avrebbe violentate in un periodo precedente

Le due cuginette di 11 e 12 anni sarebbero state ospiti a casa sua durante le vacanze di Natale e lui, che oggi ha 32 anni, avrebbe approfittato dei giochi fatti insieme per allungare le mani e toccarle. Per i presunti abusi sessuali sulle bambine l'uomo ora è stato condannato a sei anni di carcere con il rito abbreviato. La sentenza è stata emessa dal gip Guglielmo Nicastro, che ha accolto le richieste del procuratore aggiunto Annamaria Picozzi e del sostituto Federica La Chioma, che hanno coordinato l'inchiesta.

Durante le indagini, però, le ragazzine hanno raccontato che ancora prima che dal cugino sarebbero state violentate anche da un amico di famiglia: un uomo anziano che ora è stato rinviato a giudizio. Per lui il dibattimento inizierà a settembre davanti alla seconda sezione del tribunale.

L'inchiesta era nata qualche mese dopo quelle fatidiche vacanze di Natale, quando una delle bambine avrebbe manifestato segni di malessere e si sarebbe sfogata anche a scuola. Le due presunte vittime, sollecitate dalle maestre e dai genitori, avevano così riferito delle attenzioni sgradite che avrebbero ricevuto da parte del cugino più grande. Secondo il loro racconto, mentre si sarebbero trovate in casa della fidanzata dell'uomo, questi le avrebbe ripetutamente toccate anche nelle parti intime. Fatti che il giudice ha ritenuto provati e che hanno portato alla condanna del trentaduenne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante le indagini erano però emersi altri episodi: le piccole, sentite con l'ausilio di uno psicologo, erano arrivate infatti a ricordare anche che in precedenza ad abusare di loro sarebbe stato un anziano amico di famiglia. Questo secondo imputato ha scelto di essere processato con il rito ordinario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento