Cronaca Litoranea Mongerbino, 18

"Arco Azzurro, villette abusive": scattano due denunce a Mongerbino

Blitz dei militari della capitaneria di porto che hanno sequestrato una vasta area edificata vicino allo spettacolare monumento di roccia, salito agli onori della cronaca mondiale grazie al noto spot della Perugina

L'area sequestrata a Mongerbino

Occupazione abusiva di demanio marittimo e deturpamento di bellezze naturali: due persone sono state denunciate dal nucleo di polizia ambientale della guardia costiera di Porticello. I militari dell’ufficio circondariale marittimo sono intervenuti oggi nella zona di Mongerbino, insieme ai vigili di Bagheria, per continuare l’attività di ricognizione del litorale. Obiettivo: prevenire e reprimere le condotte illecite in materia ambientale. E’ proprio nell’ambito di questi controlli che i militari hanno proceduto al sequestro di una vasta area edificata di Capo Mongerbino, nelle immediate vicinanze dell'Arco Azzurro, lo spettacolare monumento di roccia salito agli onori della cronaca mondiale grazie al noto spot della Perugina.

"Le due persone - spiegano dalla guardia costiera - sono state denunciate per aver realizzato delle innovazioni abusive nella zona speciale di conservazione, nonché sito di interesse comunitario, costituito dal territorio di rilevante interesse storico-archeologico, naturalistico ed ambientale che si estende dalle Rupi di Monte Catalfano a Capo Zafferano". 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Arco Azzurro, villette abusive": scattano due denunce a Mongerbino

PalermoToday è in caricamento