Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Villabate, arriva la riabilitazione per l’ex vicesindaco Fontana

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La quarta sezione penale della Corte di Appello di Palermo, presieduta dal giudice Massimo Corleo ha accolto l'istanza di riabilitazione avanzata dai legali di Antonino Fontana, ex vicesindaco di Villabate. Arrestato nel 2003 con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, il 15 ottobre 2012 la sesta sezione penale della Corte di Appello di Palermo ha assolto Fontana con formula piena perchè il fatto non sussiste" Una prima istanza di riabilitazione era stata respinta da un'altra sezione della stessa Corte palermitana e per questo motivo era stato fondamentale ed indispensabile un pronunciamento della Suprema Corte di Cassazione, che il 4 Giugno 2019 aveva annullato il decreto di rigetto emesso il 14 Dicembre 2012, con rinvio ad un nuovo collegio.

Nell'ultimo decreto del 25 Giugno 2020, invece, la Corte ha accolto l'istanza di riabilitazione. Riabilitando quindi Fontana "dalle conseguenze giuridiche della misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di dimora, disponendo la cessazione di tutti gli effetti pregiudizievoli riconnessi allo status della persona sottoposta alla misura di prevenzione” poiché "è indimostrata l'accusa di avere agevolato il sodalizio del controllo di attività economiche, nella sua qualità di esponente delle amministrazioni comunali di Ficarazzi e Villabate".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villabate, arriva la riabilitazione per l’ex vicesindaco Fontana

PalermoToday è in caricamento