Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Minacce ai carabinieri con un martello Arrestati due fratelli a Villabate

Ad allertare i militari la sorella che temeva un aggressione a suo marito da parte dei due. Fermati in stato di ebbrezza si sono scagliati contro gli agenti, che hanno poi rinvenuto catene e armi varie nel loro furgone

Detenzione e porto di armi bianche ed oggetti atti ad offendere, resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale, minacce aggravate e tentata aggressione sono le accuse per cui i carabinieri hanno arrestato a Villabate, i fratelli G.C. ed E.C., 40 e 41 anni.

I militari sono intervenuti su segnalazione di una sorella dei due, preoccupata perchè i suoi congiunti intendevano "saldare" un conto in sospeso con suo marito. I due sono stati localizzati in piazza Marconi a Villabate, nei pressi della loro abitazione, in stato di ebbrezza alcolica. E.C., dopo aver offeso i carabinieri ed essersi rifiutato di esibire i documenti, ha impugnato un grosso martello e li ha minacciati, cercando anche di colpirli. Suo fratello, pregiudicato, si è invece limitato a insultare gli uomini in divisa.

Sul loro furgone sono stati poi trovati e sequestrati sei catene in ferro, due delle quali di grosse dimensioni, 3 spranghe in ferro, due accette, un martello, un cutter, otto coltelli dalla lama lunga e un machete di mezzo metro. G.C.-7
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce ai carabinieri con un martello Arrestati due fratelli a Villabate

PalermoToday è in caricamento