Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

La solidarietà dei sindacati alla guardia giurata aggredita a Villa Sofia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Esprimiamo la nostra solidarietà alla guardia giurata aggredita durante la sue ore di servizio all’ospedale Villa Sofia di Palermo”. Con queste parole, Mimma Calabrò, Segretario Generale Fisascat CISL Palermo Trapani, esprime anche a nome della segreteria, della Rsa e dei lavoratori dell’organizzazione sindacale rappresentata, la solidarietà alla guardia particolare giurata che è stata aggredita durante le sue ore di lavoro solo perché ha espletato al meglio le mansioni affidate.

“Purtroppo questo non è il primo caso di inaudita violenza subita dalle guardie giurate - dichiarano Mimma Calabrò e Salvo Marrone, Coordinatore del settore vigilanza Fisascat CISL provinciale - sono fatti gravissimi che non devono essere sottovalutati e che devono servire per interrogarsi di fronte ad atti deplorevoli di violenza che devono essere combattuti ancor più se, come in questo caso, ci si riferisce a lavoratori che svolgono un delicato e rischioso servizio che vede uomini e donne in divisa svolgere funzioni di pubblica sicurezza ma per i quali, al momento, anche dal punto di vista contrattuale, le garanzie professionali sono davvero poche”.

“Necessita - conclude la Calabrò - accendere un focus sul settore della vigilanza e dei servizi fiduciari per arginare le innumerevoli criticità ai quali sono esposti i lavoratori quotidianamente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La solidarietà dei sindacati alla guardia giurata aggredita a Villa Sofia

PalermoToday è in caricamento