menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Sofia-Cervello, un sorriso nell'emergenza: stabilizzato il personale precario

Dopo i dirigenti medici questa volta tocca a 31 infermieri in possesso, alla data del 31 dicembre 2019, dei requisiti previsti

Prosegue a Villa Sofia Cervello il processo di stabilizzazione del personale precario. Dopo i dirigenti medici è questa la volta di 31 infermieri in possesso, alla data del 31 dicembre 2019, dei requisiti previsti. E' quanto si legge in una nota. "L'unità risorse umane ha, inoltre, valutato positivamente ulteriori diciotto istanze che sono state ammesse con riserva in attesa di approfondimenti sui requisiti".

"Nei prossimi giorni saranno anche adottati - afferma il direttore generale Walter Messina - i provvedimenti relativi alla stabilizzazione dell'ulteriore personale precario, di tutti i ruoli, in possesso dei requisiti di legge al 31.12.2019. Un secondo avviso pubblico per la stabilizzazione del personale precario è stato già indetto dalla stessa azienda ospedaliera, con delibera n. 509 del 02 aprile 2020. Tale Avviso, che sarà a breve pubblicato sulla Gurs, permetterà di far accedere alla stabilizzazione anche il personale precario che ha raggiunto i requisiti per effetto dell'ulteriore modifica introdotta dalla legge n 28 febbraio 2020, n. 8". 

"E' questa una risposta che l'azienda Villa Sofia Cervello - ha affermato la direzione strategica - ha voluto dare nell'immediato al personale precario impegnato, con grande senso di responsabilità, nell'emergenza Covid-19, su espressa richiesta di talune sigle sindacali. La direzione strategica si è riservata ulteriori percorsi di stabilizzazione a fine 2020, sulla base anche della nuova dotazione organica, in corso di elaborazione, a cui potranno partecipare tutti quei precari che andranno via via maturando i requisiti di legge nel corso del corrente anno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento