Cronaca

Villa Sofia e Cervello, al via sperimentazione di farmaci innovativi contro il linfoma mantellare

Autorizzato l’accesso ad uno studio clinico internazionale di fase III per questa particolare forma di linfoma particolarmente aggressivo. Il direttore generale Messina: "L'azienda conferma il ruolo di primo piano che riveste nel campo dell’ematologia”

Un altro importante trial clinico nel campo dei linfomi a breve sarà disponibile per i pazienti di Villa Sofia e del Cervello con linfoma mantellare. Servirà ad implementare i numerosi studi condotti dall’Unità operativa complessa di Ematologia, diretta da Francesco Fabbiano, e permetterà di accedere alla sperimentazione di trattamenti farmacologici innovativi e di valutare i relativi esiti, per pazienti che non avrebbero chance di trattamento con le terapie tradizionali. 

 Il direttore generale Walter Messina ha infatti autorizzato l’avvio per accedere allo studio clinico internazionale di fase III randomizzato per il linfoma mantellare (Mantle cell lymphoma), una rara forma di linfoma non Hodgkin, dal decorso particolarmente aggressivo che colpisce soprattutto soggetti di mezza età. 

Referente scientifico del progetto per Villa Sofia e Cervello è la dottoressa Caterina Patti. “L’Azienda Villa Sofia-Cervello – sottolinea il direttore generale Walter Messina – si accinge a entrare in un nuovo trial clinico, che si aggiunge ai numerosi percorsi già in atto, e conferma il ruolo di primo piano che riveste in campo nazionale e internazionale nel campo dell’ematologia”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Sofia e Cervello, al via sperimentazione di farmaci innovativi contro il linfoma mantellare

PalermoToday è in caricamento