Cronaca Resuttana-San Lorenzo

Sanità, a Villa Sofia servizio di accoglienza per ipovedenti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Accoglienza, assistenza e  informazioni per i soggetti ipovedenti e i loro familiari a Villa Sofia-Cervello. E’ l’attività che da oggi vede impegnati, con 30 ore settimanali, nove giovani volontari reclutati nell’ambito del progetto di Servizio civile dell’Associazione retinopatici e ipovedenti siciliani.

I volontari operano, tre per ciascun reparto, presso il Centro di Ipovisione e riabilitazione dell’Ospedale Cervello e presso l’Unità operativa di oculistica del Cto, mentre altri tre svolgono funzioni di coordinamento e informazione presso la sede dell’Associazione in via Ammiraglio Gravina. I giovani, di età fra i 24 e i 28 anni e opportunamente formati, saranno a disposizione anche per orientamento ai servizi, ricerca e informazione alla prevenzione.

Durante il periodo del servizio civile, che avrà la durata di un anno, i nove volontari, svolgeranno inoltre attività di supporto al centro di malattie rare del Cervello, al servizio sociale e a quello di educazione alla salute, all’Urp, al Comitato consultivo aziendale, insieme a psicologi, assistenti sociali, ortottisti-assistenti in oftalmologia dell’Associazione retinopatici e ipovedenti siciliani.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, a Villa Sofia servizio di accoglienza per ipovedenti

PalermoToday è in caricamento