Prima molesta donna incinta, poi sferra calci e pugni ai poliziotti: arrestato palermitano

E' accaduto nei pressi della stazione di Villa San Giovanni. L'uomo, residente a Roccapalumba, era ubriaco e dopo avere avvicinato la malcapitata ha aggredito gli agenti della Polfer che volevano identificarlo

Stava molestando una donna in stato di gravidanza che si trovava nei pressi della stazione di Villa San Giovanni (Reggio Calabria e quando la polizia lo ha fermato e ha provato a identificarlo ha reagito aggredendoli con calci e pugni. Cosi un uomo originario di Palermo e residente a Roccapalumba è stato arrestato con l'accusa di violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Secondo la ricostruzione della polfer l'uomo era ubriaco, ha aggredito la signora che era in attesa dei mezzi per raggiungere la Puglia e poi si è rifiutato di fornire le proprie generalità agli agenti, colpendoli. Guidicato per direttissima, l'arresto è stato convalidato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento